Tag

welfare

Tre ragioni per la riforma del lavoro, senza fronzoli sindacal-ideologici

di PIERCAMILLO FALASCA – A cosa serve la riforma del mercato del lavoro e del welfare? Sono almeno tre le ragioni più profonde per le quali oggi l’Italia ha bisogno di una revisione delle norme che regolano i rapporti tra… Continua a leggere →

Sul mercato del lavoro Monti chiami l’all-in, rischiando tutto

di PIERCAMILLO FALASCA – E’ presumibile che alla fine un accordo sul mercato del lavoro sarà trovato: non è però scontato che l’esito sia una buona riforma e non un inutile papocchio. E allora – se fossimo Mario Monti –… Continua a leggere →

I sindacati hanno una paccata di ragioni per rifiutare una paccata di miliardi

di LUCIO SCUDIERO – Che la Fornero ci metta o meno una «paccata di miliardi» da distribuire, per esempio, a chi non sa cosa sia un assegno di disoccupazione perchè coi propri contributi paga solo quelli altrui, ai sindacati non… Continua a leggere →

Le nuove biblioteche, agenzie di welfare e istituzioni culturali

– Quando, nel 45 a. C., con la pubblicazione della Lex de urbe augenda, Cesare decise di porre mano ad un’ampia ristrutturazione della zona centrale di Roma, dall’area forense alla contigua piana dell’Argileto, la città era ancora sprovvista di biblioteche… Continua a leggere →

Migranti europei in cerca di identità e occupazione

– I popoli europei più in crisi cercano altre terre promesse a Berlino, Sydney e Rio. L’ultimo rapporto della commissione Ue, “Employment and Social Developments in Europe” e il saggio di Philippe Legrain “Immigrati. Perché abbiamo bisogno di loro” confermano… Continua a leggere →

Vivi nel 2012: ti conviene adottare un neurone…

– Io non voglio necessariamente un posto fisso, preferisco lavorare, guadagnare e realizzarmi per poter scegliere. Non voglio dal pubblico garanzie ridicole ed insostenibili ma solo opportunità: so bene che quando il controllore è anche il controllato, allora c’è qualcosa… Continua a leggere →

Articolo 18: l’apartheid del lavoro va abolito, non basta spostarne i confini

– Non è ancora ben chiaro quale forma prenderà la riforma del mercato del lavoro che il governo ha preannunciato. Quello che è certo è che l’attenzione generale riguarda in primo luogo le modalità con le quali eventualmente si metterà… Continua a leggere →

Ambizione posto fisso, prospettiva schiavitù

– “Tutte le volte che ho cambiato paese, e di conseguenza lavoro, l’ho fatto per imparare qualcosa in più, per poter fare qualcosa di diverso, poter lavorare in posti migliori. Quando sei giovane hai voglia di imparare tutto e subito, quindi… Continua a leggere →

Silvia Deaglio, facile bersaglio per chi non sa affrontare le parole di Elsa Fornero

di PIERCAMILLO FALASCA – Giorni fa il libdem Chris Huhne ha lasciato la poltrona di ministro dell’Energia del governo Cameron, accusato di aver trasferito una multa e i relativi punti di penalità sulla patente alla moglie. Huhne si dichiara innocente… Continua a leggere →

Io non voglio il posto fisso, voglio lavorare, guadagnare, crescere

di PIERCAMILLO FALASCA – Io non voglio il posto fisso, non è una mia aspirazione di vita. Io voglio lavorare, guadagnare, affermarmi nella vita e nel lavoro, cambiare e crescere cambiando. Allo Stato non domando garanzie, che so essere illusorie,… Continua a leggere →

Inutile girarci intorno: il problema è l’Articolo 18

di PIERCAMILLO FALASCA – L’Articolo 18 dello Statuto dei lavoratori è un feticcio italico: difeso a oltranza dai sindacati, è nell’immaginario collettivo un simbolo di stabilità, un baluardo di civiltà. Specie a sinistra, esso diventa quasi un vincolo inamovibile delle… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑