Tag

riforme economiche

Serve più concorrenza per ridurre la spesa pubblica (e le tasse)

– Ai buoni propositi del Governo Letta non sono ancora seguiti interventi strutturali per il rilancio dell’economia e dell’occupazione. Il decreto legge varato dal Consiglio dei Ministri sabato scorso prevede alcune semplificazioni utili alle imprese, sblocca cantieri che promettono di… Continua a leggere →

La Thatcher non era Reagan. In Italia non ha avuto eredi

– Nel momento del ricordo di Margaret Thatcher e dell’analisi della sua azione politica la tendenza evidente è quella alla polarizzazione del giudizio, dove l’agiografia fronteggia la demonizzazione, ed alla inevitabile banalizzazione. Anche in questa circostanza svetta la pochezza analitica… Continua a leggere →

Con Monti l’Italia farà i compiti a casa. Ma non dovremo essere gli unici

di MARIO SEMINERIO – Il prossimo 5 dicembre il governo italiano presenterà le misure di correzione della nostra finanza pubblica, per l’ennesima volta in questo anno orribile, che rischia peraltro di essere migliore di quello che sta per arrivare. Successivamente,… Continua a leggere →

Il “Contratto con gli europei”. L’Ue potrà fingere di crederci, i mercati no

– L’esito dell’interminabile vertice europeo dell’ultima settimana ha confermato quello che la razionalità suggeriva di attendersi, sia a livello “macro” (la barocca governance economico-finanziaria dell’Eurozona) che “micro” (l’inarrivabile abilità dell’esecutivo italiano a narrare fiabe).

Non passi il podestà straniero. Il Cav. sceglie un disastro fatto in casa

– La divulgazione della lettera inviata dalla Banca centrale europea al governo italiano lo scorso 5 agosto, al culmine dell’attacco speculativo contro il nostro paese da parte di mercati che hanno preso finalmente coscienza di quanto è vulnerabile un paese… Continua a leggere →

E vissero tutti felici e contenti

– Dopo la giornata di ieri sui mercati, gli spread rientrano lievemente, causando l’immediata reazione di autocompiacimento di una classe politica che ha ormai definitivamente reciso il legame con la realtà. Ma le cose non sono cambiate, la situazione non… Continua a leggere →

Draghi vola a Francoforte. Ma lascia a Roma un programma politico coi fiocchi

– Le ultime “considerazioni finali” di Mario Draghi in Banca d’Italia sono soprattutto l’ultima reiterazione di una serie di einaudiane “prediche inutili”, come lo stesso governatore ha ricordato: «Quale paese lasceremo ai nostri figli? Tante volte abbiamo indicato obiettivi, linee… Continua a leggere →

Fischi per fiaschi. Non è l’instabilità politica, ma il non-governo a pesare sugli spread del debito

– Gli investitori starebbero facendo salire i costi di finanziamento del debito italiano, con i premi di rendimento vicini al record a causa dell’instabilità del governo Berlusconi. A scriverlo è l’agenzia Bloomberg, in un articolo che prende in esame la… Continua a leggere →

Quant’è anti-tremontiano l’ultimo Tremonti: dalle grandi visioni alle dure riforme (ancora da fare)

– La lunga intervista di Giulio Tremonti a Massimo Giannini, su Repubblica di sabato scorso, rappresenta uno dei periodici momenti di “focalizzazione” strategica e programmatica che il ministro dell’Economia illustra all’opinione pubblica ed ai suoi interlocutori, attuali e potenziali, dentro… Continua a leggere →

Proteggere il mercato, non le imprese: capitalismo oligarchico e primato della politica

– Una storia di ordinario turbocapitalismo globalizzato del Ventunesimo secolo. E’ quella dell’acquisizione della britannica Cadbury da parte della statunitense Kraft. Lo schema è sempre quello, logoro ma ancora efficace: il CEO di Kraft, Irene Rosenfeld, porta a casa un… Continua a leggere →

Le vittime invisibili dei “salvataggi” delle imprese in crisi

– Ce qu’on voit e ce qu’on ne voit pas,  “Ciò che si vede e ciò che non si vede”. Si intitola così il più celebre pamphlet del giornalista francese Frédéric Bastiat, pubblicato nel 1850. Un insegnamento, il suo, tanto… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑