Tag

regolarizzazione

Senza la Lega, i bambini stranieri possono diventare italiani e gli onesti ‘clandestini’ regolari

– L’intervento del Capo dello Stato, peraltro non nuovo a sollecitazioni in materia di cittadinanza ed immigrazione, pone con decisione il tema dei nuovi cittadini sull’agenda politica del Governo Monti. L’attuale normativa, risalente al 1992 (Legge n. 91), a parte… Continua a leggere →

Irregolari a tempo determinato. Le molte facce della clandestinità

– A volte mi capita di poggiare lo sguardo su un campione di germanio che conservo nel mio ufficio e non riesco a capacitarmi di come quell’informe metalloide grigio sia in realtà costituito da cristalli di diamante.  Così devono apparire… Continua a leggere →

Colf e badanti: gli irregolari sono gli italiani?

– La regolarizzazione di colf e badanti procede a rilento. E’ difficile comprendere quale sia la ragione di questo imprevisto ritardo (circa 94.000 richieste di regolarizzazione, a ieri sera), anche perché “la ragione” non c’è. Ci sono tante ragioni, connesse… Continua a leggere →

Giuliano Cazzola sulla regolarizzazione di colf e badanti – VIDEO

Per le telecamere di Libertiamo.it, l’on. Giuliano Cazzola parla della regolarizzazione di colf e badanti straniere. Le richieste finora sono state, rispetto alle stime del Viminale, molto poche, ma Cazzola ritiene che, prima di trarre conclusioni sulla giustezza o meno… Continua a leggere →

No a ulteriori regolarizzazioni favorisce illegalità nel mercato del lavoro

Dati Ocse e Caritas confermano la necessità di un provvedimento urgente Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl Nel Focus sull’immigrazione pubblicato quest’oggi dal Corriere della Sera, a cura di Maria Antonietta Calabrò, emerge chiaramente che il fenomeno della… Continua a leggere →

Sugli stranieri saranno le toghe a farci dare ragione a Scajola?

La partita della mancata regolarizzazione degli almeno 250.000 lavoratori clandestini stabilmente occupati nelle imprese italiane, che rischiano l’espulsione, e dei loro datori di lavoro, che rischiano l’arresto, non si chiuderà qui, al contrario di quanto pensa il Ministro Maroni. Perché?… Continua a leggere →

Ha ragione Scajola, regolarizzare non solo badanti

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl Le parole del ministro Scajola sulla opportunità di andare oltre le sole colf e badanti nella regolarizzazione dei clandestini che lavorano stabilmente nel nostro paese, dimostrano visione politica oltre che buon senso…. Continua a leggere →

Regolarizzare i lavoratori stranieri, giusta risposta a monito Napolitano

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl I richiami di Napolitano sulla legge sulla sicurezza non sono dettati dall’ostilità politica e quindi meritano una riflessione attenta, come ha detto il Ministro Rotondi. Io continuo a ritenere che il modo… Continua a leggere →

Permesso a chi lavora stabilmente

– di Benedetto Della Vedova, da Il Sole 24 Ore del 14 luglio 2009 – Nel dibattito che ha portato all’approvazione del “pacchetto sicurezza” si è ribadito come le misure sull’immigrazione fossero finalizzate al contrasto della clandestinità e dei fenomeni… Continua a leggere →

Immigrati: Regolarizzare tutti i lavoratori, non solo colf e badanti

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, deputato del Pdl: “La decisione del governo in ordine alla regolarizzazione delle badanti segna un positivo passo avanti. Ma fermarsi a loro non sarebbe né giusto né utile. Nel decreto flussi 2007, erano state presentate… Continua a leggere →

Legge sicurezza: Maroni è finalmente sincero, ma non ancora saggio

– Il titolare dell’Interno, Maroni, ha finalmente ammesso quanto numerosi esponenti dell’esecutivo e della maggioranza si sono impegnati strenuamente a negare, contro ogni evidenza, per quasi una settimana. Gli stranieri irregolari che lavorano da anni in Italia, qualunque impiego essi… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑