Tag

proibizionismo

L’Islanda fra proibizionismo e moralismo di Stato

– Qualche giorno fa, i media britannici hanno rilanciato una notizia piuttosto curiosa proveniente dall’Islanda: il Ministro dell’Interno Ögmundur Jónasson ha annunciato di voler bandire l’accesso ai siti porno. Con questo divieto, che si aggiungerebbe a quello di stampare e… Continua a leggere →

Il proibizionismo in Europa è concausa del conflitto nel Mali

– Una delle principali conseguenze del proibizionismo non è una grossa contrazione del consumo ma il fiorire del mercato nero. Dal Volstead Act, la legge proibizionista per antonomasia che volle bloccare l’uso dell’alcool negli States negli anni ’20 del ‘900,… Continua a leggere →

Su droga e tasse, si spacciano troppi slogan psicotropi

– Le tasse altissime sono come il proibizionismo, e, nell’uno e nell’altro caso, il modo migliore per NON cambiare le leggi che si ritengono ingiuste è il violarle sistematicamente. Assistiamo tutti i giorni alle più sistematiche e plateali violazioni di… Continua a leggere →

Il proibizionismo? Il miglior regalo che si possa fare alle mafie

– “Il proibire una moltitudine di azioni indifferenti non è prevenire i delitti che ne possono nascere, ma è un crearne dei nuovi”. Lo scriveva, già nel lontano 1763, all’interno dell’opera magna “Dei Delitti e delle pene”, il liberale Cesare Beccaria,… Continua a leggere →

Prostituzione e proibizionismo giuridico. Ripensare le leggi guardando agli effetti

– L’Italia ha un rapporto complesso con le riforme penalistiche liberali: vi giunge, talvolta, in ritardo, poi smaniosa di adeguare il proprio ordinamento alle modifiche intervenute; più spesso, non vi giunge, accantonando progetti prospettici e limitandosi a interventi una tantum,… Continua a leggere →

Alcol, metafora dello Stato italiano

di FRANCESCO LINGUITI – Perché l’alcol è una metafora dello Stato italiano? Prima poniamo dei presupposti. Non vogliamo uno Stato Madre, perché non è lo Stato a darci né la vita né i diritti – bensì lo Stato deve cogliere,… Continua a leggere →

Mark Thornton (Mises Institute): Crisi ha reso evidenti benefici antiproibizionismo

– La legalizzazione della marijuana e di altre droghe come leva per risanare i conti pubblici: è questo uno dei principali motivi alla base della recente ondata di istanze antiproibizioniste negli Stati Uniti.  Lo afferma Mark Thornton, del Ludwig von… Continua a leggere →

Aldo Musci: per battere “tutte le mafie del mondo”, smettiamola col proibizionismo

Per troppo tempo l’Occidente, l’erede della componente più vitale ed avanzata dell’Umanità, ha preso alla lettera la battuta tra ragazzini: “Mi fa male la mano” “Tàgliatela!”. Per conservare la propria posizione privilegiata, le sue prerogative, ha pensato fosse meglio “tagliare… Continua a leggere →

Droga: il proibizionismo si supera con la prevenzione ‘trendy’

 – E’ possibile affrontare l’ampia tematica delle dipendenze senza barricate ideologiche e con lucida riflessione nell’Italia del sottosegretario-sceriffo Carlo Giovanardi? Ne parliamo con Peter Koler, direttore a Bolzano del Centro per la prevenzione delle dipendenze e la promozione della salute, finito… Continua a leggere →

Droghe, l’ONU (forse) cambia idea. E noi?

di MARIANNA MASCIOLETTI – Let’s make it clear, come dicono gli anglosassoni. Chiariamolo, chiariamoci subito. Su questo sito, e in particolare in questo articolo, non troverete scritto da nessuna parte che drogarsi sia una passeggiata di salute. Non troverete nessun invito… Continua a leggere →

Una quindicenne va in coma etilico. E Alemanno s’ubriaca di demagogia proibizionista

-Nella notte di sabato 2 Aprile una ragazzina di appena quindici anni – per giunta non ancora compiuti – è finita in coma etilico a Campo de’ Fiori, celebre luogo della movida romana, dopo aver ingerito una quantità di alcol… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑