Tag

porcellum

Mai più al voto con il Porcellum

Ci avevano detto che le elezioni del 2013 ci avrebbero portato dritti e in piedi nella Terza Repubblica: finalmente le riforme vere, il cambiamento! Dalle elezioni, però, sono passati ormai quattro mesi e il “cambiamento” stenta ad arrivare. Le commissioni… Continua a leggere →

La Cassazione sul porcellum. L’individualismo metodologico contro la partitocrazia

– Nel momento in cui scriviamo è stata da poco bocciata la “mozione Giacchetti”, che a fronte delle generiche ed inconcludenti prese di posizione delle varie parti politiche, mirava a ripristinare la vecchia legge elettorale, il c.d. mattarellum (ossia l’insieme… Continua a leggere →

Giachetti aveva un’idea. Gli altri nessuna. Servono proposte di merito, non di metodo

di CARMELO PALMA – Il “radicale” Giachetti aveva almeno un’idea. Sabotatoria degli equilibri della maggioranza, intransigente e semplificata come conviene a una proposta che voglia e debba essere, prima che efficiente, comprensibile e popolare. Un’idea – se possiamo azzardare –… Continua a leggere →

Del Porcellum non si butta via niente

di LUCIO SCUDIERO – E’ iniziato l’ennesimo tempo di traccheggio politico sulla legge elettorale. L’idea di manutenere il porcellum per esigenze  di retrobottega e di breve periodo non meglio esplicitate è pessima. Le tecnicalità in questo contesto valgono una dichiarazione… Continua a leggere →

Col Porcellum possibile un Capo dello Stato “di minoranza”. Serve un ampio consenso per il Quirinale

– Mancano pochi giorni ormai allo svolgimento delle prossime elezioni politiche. Come è noto, il loro esito è ancora molto controverso, soprattutto per quanto riguarda il Senato, dove la “lotteria” dei premi regionali potrebbe determinare una situazione di impasse. La… Continua a leggere →

Le liste “montiane”. Più di una, sono troppe

di CARMELO PALMA – Se Monti “scende in campo” oppure no, a questo punto, cambia poco. Che faccia il regista o il capo-coalizione, figura ibrida distillata dall’alambicco del Porcellum per “presidenzializzare” di fatto la legge elettorale. Che propenda per l’impegno… Continua a leggere →

Il vero vizio dell’Italia è l’ ‘ad-hoc-crazia’

– Si avvicina ormai rapidamente la data del voto e circolano da tempo sondaggi attendibili sulle preferenze che gli italiani andranno ad esprimere nel segreto dell’urna. In modo abbastanza surreale, tuttavia, i principali partiti – con la sostanziale benedizione del… Continua a leggere →

Dal Porcellum al Sette e mezzellum? No, ci pensi Monti

– La soglia del 42,5 per cento perché una lista o una coalizione benefici del premio di maggioranza alla Camera dei Deputati è la riproposizione elettorale del tradizionale gioco del sette e mezzo: non puoi superare quella soglia, altrimenti sei… Continua a leggere →

Grande coalizione? No, un’alleanza per le riforme. Ecco la prospettiva ‘montiana’

L’onda che sale dell’antipolitica e l’improvvisa svolta populista e anti-montiana di Berlusconi confermano certamente la necessità e le opportunità di un centro riformatore e liberale, ma al tempo stesso impongono alle forze che lo compongono una ridefinizione del proprio progetto… Continua a leggere →

Per una buona legge elettorale servono buoni partiti, non preferenze

di LUCIO SCUDIERO – I programmi politici per il prossimo anno elettorale non sono ancora noti nel dettaglio. Si spazia da generiche allusioni ad esperienze di socialdemocrazia estera (vedi alla voce Hollande) ai rinvii comodi all’ ‘agenda Monti’, o, peggio,… Continua a leggere →

Le preferenze? Un ostacolo al rinnovamento politico

di BENEDETTO DELLA VEDOVA – Sulla legge elettorale l’impasse favorisce purtroppo il ricorso a soluzioni facili, che però non risolvono niente. La legge elettorale in vigore ha limiti evidenti. Rende l’elezione dei “nominati” indipendente dal voto dei cittadini e ne… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑