Tag Archive | "Panebianco"

berlusconi_quirinale-300x221

Ma quanto piace il Berlusconi “vincente” ai politologi del Corriere?

– Sembra che ai “politologi di mondo” (sia consentita l’ironia), oggi occorra riappacificare il berlusconismo reale e quello ideale e rileggere (o riscrivere) la storia diseguale e controversa del “titolare” del centro-destra italiano secondo un filo di sostanziale continuità liberale.  Vent’anni di resistenza all’accanimento giudiziario, ai rovesci della fortuna, alle disavventure personali e ai tradimenti […]

Read the full story

Posted in Partiti e StatoComments (3)

bipolarismo

Il conformismo maggioritario non è più una virtù

di CARMELO PALMA – Nell’editoriale pubblicato ieri dal Corriere della Sera, Angelo Panebianco ripete e riassume le ragioni per cui ritiene che occorra diffidare della manomissione legislativa del principio maggioritario. La proposta di riforma elettorale congegnata nei suoi principi generali da PD, PdL e Terzo Polo – un proporzionale “maggioritarizzato” da sbarramenti impliciti e espliciti […]

Read the full story

Posted in Archivio Evidenza, Notizie Liberali, Partiti e StatoComments (5)

Tra ‘democrazia’ e ‘autocrazia’, la terza via è lo Stato minimo

– Il Governo transitorio di Mario Monti si occuperà di allontanare lo spauracchio della crisi del debito italiano, allentando la paura che governa i mercati per via dell’indiscusso prestigio di cui gode, e riformando il paese sulla falsa riga delle richieste della BCE. Tenuto conto del dubbio che legittimamente attanagliava Piero Ostellino sul Corriere di […]

Read the full story

Posted in Partiti e StatoComments (1)

Berlusconi era una falsa soluzione, ma il vero problema non era (e non è) lui

– Angelo Panebianco, professore di scienze politiche e autore del più bel libro sul liberalismo che sia mai stato scritto in Italia (Il potere, lo stato, la libertà, 2004, Il Mulino), nel suo articolo sul Corriere della Sera di sabato scorso, “Anatomia di un declino”, ha analizzato la crisi politica del berlusconismo andando ben oltre […]

Read the full story

Posted in Archivio Newsletter, Partiti e StatoComments (4)

Il liberalismo cerca di difendere gli individui dal potere

– La parola “libertà” ha molteplici significati, spesso incompatibili tra loro, e così anche la parola “liberalismo”. I vari pensatori liberali, da Hume ad Hayek, hanno definito il liberalismo partendo da basi eterogenee: legali, economiche, costituzionali, o sociologiche. Il vero filo conduttore che unisce autori apparentemente dissimili come Ludwig von Mises e John Locke è […]

Read the full story

Posted in Capitale umano, Partiti e StatoComments (6)

Il liberalismo non diventi un ‘feticcio’

– da Secolo d’Italia dell’11 gennaio 2010 – Se in Italia gli statalisti sono prevalenti a destra come a sinistra (e al centro) e la “statofilia” è la vera cultura politica nazionale, la causa liberale è perduta? Angelo Panebianco, sul Corriere della Sera di ieri, nel rilevare la maggioranza trasversale degli “statofili” sugli “statofobi”, non […]

Read the full story

Posted in Partiti e StatoComments (7)

Un voto ‘alternativo’

– L’Alternative Vote, il sistema elettorale australiano di cui Angelo Panebianco, nel suo editoriale domenicale, ha messo in evidenza le virtù è lo stesso sistema che i Libdem, i ‘terzo-polisti’ d’Oltremanica, amerebbero introdurre in Gran Bretagna. Non dello stesso avviso i Tory, che dei Libdem sono alleati di governo, ma che di cambiare il maggioritario […]

Read the full story

Posted in Il mondo e noi, Partiti e StatoComments (4)

Irlanda, e se in gioco ci fosse la democrazia?

Irlanda, e se in gioco ci fosse la democrazia?

 – Quest’articolo è il risultato di un week end di “ritorno”. Il mio, a Dublino, diciotto anni dopo quell’ anno trascorso nella capitale del paese celtico quando non era ancora una “tigre”. Dell’Irlanda di oggi (quella che ho rivisto da giovedì a domenica), stretta tra crisi e bailout, ho provato a descrivere l’umore complicato. (altro…)

Read the full story

Posted in Economia e mercato, Il mondo e noi, Partiti e StatoComments (5)

Dal partito carismatico a quello feudale? Se non cambia, il PdL esplode

Dal partito carismatico a quello feudale? Se non cambia, il PdL esplode

– Che il Pdl, così come funziona oggi, contenga in sé i meccanismi per il suo prossimo dissolvimento dovrebbe essere evidente ad ogni osservatore attento. Il motivo è semplice: la perpetuazione delle dinamiche di tipo carismatico all’interno di un partito oltre un certo lasso di tempo impedisce il suo consolidamento e una volta venuta meno […]

Read the full story

Posted in Archivio Evidenza, Comunicati, Partiti e StatoComments (3)

Ma guardare all'Europa non è un alibi

Ma guardare all’Europa non è un alibi

– da Il Secolo d’Italia del 28 aprile 2010 – Angelo Panebianco, sul Corriere della Sera di ieri, denunciava il conformismo provinciale della politica italiana e la sua abitudine ad interpretare, a destra come a sinistra, il gioco politico secondo un canone “progressista”. Nei frequenti richiami a certe categorie, la prima della quali è la […]

Read the full story

Posted in Partiti e StatoComments (3)