Tag Archive | "Orwell"

Ma alla fine, questo “rapporto con la base” che cos’è?

- Parla a nome suo, certo, ma poi a nome di chi parla? Sono venute meno le triangolazioni: leader, partito, base… tutto questo non c’è più. Tempi duri per la politica. Il leader politico oggi è un segno senza referente, una espressione di qualcosa che non si sa cosa sia e che forse nemmeno lo […]

Read the full story

Posted in Capitale umanoComments (4)

Omosessualità e diritti, chi è il conformista?

- Poiché le emergenze (mediatiche e reali) in queste settimane sono altre, è sfuggito all’attenzione dei più un dibattito tra Ernesto Galli Della Loggia e Luigi Manconi, tra Corriere e Foglio, sul vero o presunto “conformismo degli intellettuali”. Comincia Galli Della Loggia a fine dicembre, lodando sul Corriere “Le religioni che sfidano il conformismo sui […]

Read the full story

Posted in Capitale umanoComments (6)

La guerra e le palingenesi orwelliane della politica

- Guardare la politica italiana con un minimo di distacco – quel tanto che basta per astrarsi dal botta e risposta giornaliero tra le le varie forze politiche – è sempre un esercizio interessante. In particolare osservare come mutano nel tempo le posizioni su tematiche fondamentali e per molti versi simboliche fornisce un effetto surreale […]

Read the full story

Posted in Il mondo e noi, Partiti e StatoCommenti disabilitati

La Polonia mette fuori legge il comunismo. Ma non è una bella notizia

- Una delle questioni più rilevanti su cui i regimi totalitari differiscono dalle democrazie è la repressione sistematica delle opposizioni attraverso l’uso della forza. La democrazia, come qualsiasi altra forma di governo, può concepire una tolleranza soltanto parziale e apparente al dissenso che non provochi il sovvertimento del sistema stesso. I metodi di repressione sperimentati […]

Read the full story

Posted in Diritto e giustizia, Il mondo e noiComments (19)

Un commento sul discorso di Fini: finalmente rotta la Neolingua

- Gianfranco Fini con il suo intervento ha infranto il muro che si è cercato di erigere durante la mattinata con il ricorso ad una vera e propria neolingua orwelliana: “Fine della Neolingua – spiegava Orwell – era rendere impossibile ogni altra forma di pensiero. Era sottinteso come, una volta che la Neolingua fosse stata […]

Read the full story

Posted in Archivio Evidenza, Comunicati, Partiti e StatoComments (39)