Tag

Letta

Una quasi-crisi, una quasi-fiducia e una quasi-nuova maggioranza. Sarebbe questa la “svolta”?

– La quasi-crisi minacciata da Berlusconi è finita nella farsa della quasi-fiducia riaccordata a un esecutivo ormai ufficialmente nemico, che il Cav. non ha ufficialmente mollato, per non mollare Alfano e C. o, meglio, per non farsene mollare. Ieri si… Continua a leggere →

Una cronica inesistenza, chiamata “stabilità”. Si smascheri il bluff del governo che non c’è

– Di un governo che non governa l’Italia, ma i rapporti difficili tra il PD e il PdL e soprattutto le angosce del secondo, così anche alimentando l’insofferenza del primo, che senso ha augurarsi che rimanga stabile, cioè stabilmente inefficiente… Continua a leggere →

Solo un atto politico condiviso può chiudere l’era Berlusconi

– Uno degli errori più clamorosi che sta compiendo la sinistra in queste settimane è ritenere che la condanna e la decadenza rappresentino il “game over” per Berlusconi. In realtà la sentenza pronunciata dal giudice Esposito ha rappresentato per molti… Continua a leggere →

L’Imu è una sineddoche. Fenomenologia della crisi di un paese immobile

– Nelle ormai trascorse notti vacanziere, l’Imu ha agitato i sonni di molti italiani. Non avrebbe potuto essere diversamente, tanto era il timore che era stato loro incusso, paventando il ritorno ovvero il rischio derivante dall’abolizione dell’oltremodo nota imposta, “congelata”… Continua a leggere →

“Hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo”. La paralisi politica perfetta. Riflessioni sull’immortalità del Cav.

– “Hanno ammazzato Pablo, Pablo è vivo”. Nell’estate del 2013 De Gregori, che non è mai tramontato, quindi non si può dire torni in auge, va di moda. Perché se al nome Pablo si sostituisce quello Berlusconi, il gioco è… Continua a leggere →

Una sentenza che non cambia nulla. Non è l’epilogo, ma un altro capitolo dell’anomalia italiana

– Non vi era alcun dubbio che la conferma in Cassazione della condanna del Cav. avrebbe acceso il sensazionalismo mediatico-giudiziario squisitamente italiano che ha chiuso il tempo della Prima Repubblica e scandito quello della Seconda. Certo, non capita tutti i… Continua a leggere →

Con le briciole non si crea lavoro

– La politica delle briciole. Il piano per il lavoro che il governo sta per tradurre in un decreto-legge alimenta l’illusione che con qualche spicciolo in più alle imprese, nella forma di un sussidio fiscale per le assunzioni degli under 30,… Continua a leggere →

Al di sopra di ogni sospetto? La pretesa insensata dell’ex ministro Idem

– Anche i ministri, nel complesso labirinto di tasse e imposte, sbagliano come i comuni mortali. E, come questi ultimi, quando sbagliano, accampano ogni scusa, dalla più fantasiosa alla più motivata, per dimostrare di essere in buona fede. Ma se… Continua a leggere →

Che fa il ‘decreto del fare’?

– A circa novanta giorni dal suo insediamento, il governo Letta ha partorito il suo primo importante provvedimento. Un decreto, articolato in 80 punti, salutato con peana da Berlusconi e più contenuta soddisfazione dal PD, che è stato ribattezzato “decreto… Continua a leggere →

Saccomanni ha ragione. Non mancano solo i soldi, ma anche il consenso su come ‘recuperarli’

di FEDERICO BRUSADELLI – “Saccomanni è un tecnico: meno parla, meglio è”. Non sembra essere servito a molto il suggerimento che il capogruppo del Pdl Renato Brunetta ha rivolto due giorni fa, con il consueto garbo, al ministro dell’Economia del… Continua a leggere →

La staffetta generazionale? La vecchia illusione del ‘lavorare meno, lavorare tutti’

– di PIERCAMILLO FALASCA – Il mito del “lavorare meno, lavorare tutti” non sembra tramontare mai, nella sua forma classica o in versioni più sofisticate come quella della “staffetta generazionale”, evocata da qualche settimana dal premier Enrico Letta e dal… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑