Tag

Ichino

Scelta Civica o del complesso di Telemaco

– Con il retroscena di Verderami sul Corriere della Sera, relativo al prevedibile disimpegno di Monti dalla guida della sua creatura politica, si confermano tutte le difficoltà e le criticità di Scelta Civica, la cui afasia e irrilevanza politico-parlamentare sono… Continua a leggere →

Proseguire l’Agenda Monti? Sul lavoro significa lavorare al modello Ichino

– Se c’è un crinale invalicabile tra riformatori e reazionari, in Italia, questo è il diritto del lavoro. E’ valso nei confusi anni della Seconda Repubblica, è stato vero durante la stagione del governo Monti. La riforma Fornero – dalla… Continua a leggere →

Fiat, la sentenza che discrimina chi non ha la tessera Fiom

di SIMONA BONFANTE – Licenziare e non-assumere sono cose diverse. Anche selezionare e discriminare sono cose diverse. E cose diverse sono pure la Fiat 2 e la Fiat 1, cioè la NewCo e la vecchia Pomigliano. Diversa la profilazione manageriale, il… Continua a leggere →

Conoscere Pietro Ichino, le sue idee e il suo buon senso

di PIERCAMILLO FALASCA – La migliore espressione di solidarietà e sostegno che si può fare a Pietro Ichino – oggetto di minacce di una persona violenta, culturalmente confusa e mentalmente disordinata come il leader delle “Nuove BR” Alfredo Davanzo –… Continua a leggere →

Il PD che non ascolta Ichino e tutela solo i tutelati rischia grosso…

di DIEGO MENEGON – Il dado è tratto. Il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge che riforma il mercato del lavoro. Più o meno diritti per i lavoratori? La cifra della riforma è sintetizzata negli ultimi 3… Continua a leggere →

Riforma del lavoro, una cura troppo blanda per un sistema morente

– Le ventisei pagine del testo della riforma del mercato del lavoro ambiziosamente promossa dal Governo Monti, non si fossilizzano sul bollente tasto dell’art. 18 dello statuto dei lavoratori, ma si occupano anche di altri temi (apprendistato, ASPI, misure a… Continua a leggere →

Il futuro dell’Italia dipende dai dirigenti del PD

– Il futuro dell’Italia dipende dai dirigenti del PD. Come ci insegna Peter Parker, lo zio dell’Uomo Ragno, «da un grande potere derivano grandi responsabilità»: ci si augura che dalle parti di Sant’Andrea delle Fratte ne siano consapevoli abbastanza da… Continua a leggere →

Il compagno Fassina? E’ come il vescovo Lefebvre

– Le divisioni del Pd sull’articolo 18 sono politicamente vere e quindi utili. Sulla riforma del mercato del lavoro emerge con chiarezza che un pezzo di PD non abbozza, ma rilancia e ribatte colpo su colpo alla linea “ufficiale”. Nei… Continua a leggere →

La flessibilità (o precariato) alla prova della crisi

di DIEGO MENEGON – Monti ha ribadito i suoi propositi: varare entro marzo una riforma del lavoro che anteponga la ripresa economica alla sacralità di alcuni dogmi. Una riforma del lavoro è quanto mai necessaria, sia per ridar fiato all’economia,… Continua a leggere →

Inutile girarci intorno: il problema è l’Articolo 18

di PIERCAMILLO FALASCA – L’Articolo 18 dello Statuto dei lavoratori è un feticcio italico: difeso a oltranza dai sindacati, è nell’immaginario collettivo un simbolo di stabilità, un baluardo di civiltà. Specie a sinistra, esso diventa quasi un vincolo inamovibile delle… Continua a leggere →

Lavoro: i partiti della maggioranza per le riforme

–  Si apre il tavolo tra governo e sindacati per la riforma del mercato del lavoro; i partiti lanciano la loro sfida al governo, proponendo di affrontare l’argomento in sede parlamentare, perché, dicono rappresentanti del Pdl,del Pd e del Terzo Polo,… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑