Tag

cinema

Oscar al miglior cartone: retorica di basso Rango

– Attenzione: l’articolo, non essendo inteso come una vera e propria recensione, ma piuttosto come un commento politico, contiene spoiler sulla trama del film (NdR) La scorsa domenica l’intero showbiz americano ha rivolto il suo sguardo all’ottantaquattresima cerimonia degli Academy… Continua a leggere →

Melancholia e Immaturi, scene (un po’ misogine) di matrimoni

– E’ difficile immaginare una scena più palesemente contro il matrimonio di quella contenuta nell’ultimo film di Lars Von Trier, intitolato “Melancholia”: una donna bionda, bella e imponente, vestita con l’abito da sposa, corre in un giardino, ma la sua… Continua a leggere →

“E’ tuo il mio ultimo respiro?”, riflessioni sulla pena di morte

– Pier Paolo Pasolini, in un suo documentario dal titolo: “Appunti per un’Orestiade africana”, mostra la fucilazione di un soldato nero. A quel punto, la voce di commento, di Pasolini stesso, smette di parlare, ritenendo che di fronte a tanta… Continua a leggere →

“Giusva” di Francesco Patierno: un autore alla ricerca di un personaggio

– In una trasmissione registrata a Radio Radicale su “Cinema e terrorismo”, il regista Francesco Patierno ci aveva informati di un suo progetto: fare un film sulla storia di Valerio Fioravanti e di Francesca Mambro; e dunque su un tema… Continua a leggere →

“Una separazione” di Asghar Farhadi: un processo kafkiano in Iran

– Quando diciamo: “un processo kafkiano”, ci riferiamo di solito a un individuo inerme – innocente – perseguitato dalla giustizia, divenuta una macchina potente, imperscrutabile nei suoi ingranaggi, e inesorabile. Ma questa situazione è suscettibile di una complicazione psicologica, presente… Continua a leggere →

“Terraferma” di Emanuele Crialese e il “cinema di poesia”

– Pier Paolo Pasolini sosteneva che ci sono film scritti in prosa e film scritti nella “lingua della poesia”. Nel “cinema di poesia”, il linguaggio visivo è così poco convenzionale – e magari così sconcertante – che lo spettatore, anche… Continua a leggere →

“Cose dell’altro mondo” di Patierno: un’ipotesi sull’immigrazione

– Secondo un’antica teoria, ogni racconto parte da un’ipotesi. Nel caso di “Cose dell’altro mondo” – un film diretto da Francesco Patierno, presentato all’ultimo festival di Venezia, nella sezione “Controcampo italiano” – l’ipotesi, fantastica, è delle più clamorose.

Ma la cultura non rappresenta un bene voluttuario

– Molte polemiche sono sorte intorno all’ultimo atto di Sandro Bondi in qualità di ministro dei beni culturali, che ruota soprattutto sul reintegro del Fondo Unico per lo Spettacolo. I termini sono semplici: dal 2011 vi saranno 149 milioni di… Continua a leggere →

Conformismo liberal: le famiglie lesbo al Family Day?

– (ATTENZIONE: l’autrice fa considerazioni politiche a partire dalla trama del film, quindi l’articolo contiene spoiler sull’evoluzione della storia narrata) Esce in questi giorni nelle sale italiane il film indipendente americano “I ragazzi stanno bene”: la regista Lisa Cholodenko affronta… Continua a leggere →

Tre due uno: ciak, si tassa!

– L’emendamento al milleproroghe è passato, il biglietto del cinema aumenta di 1 euro. La nuova Tassa Berlusconi, come qualcuno propone di chiamarla, a sentire il ministro Bondi è “l’unica alternativa” per finanziare gli incentivi fiscali ai produttori cinematografici. Siccome non… Continua a leggere →

“We want sex” di Nigel Cole: la politica come scoperta

 – L’arte e la politica hanno qualcosa in comune: fioriscono quando sono in contatto con la vita e degenerano quando quel contatto lo perdono. Allora l’arte diventa imitazione esangue di forme un tempo originali e autentiche; la politica diventa un… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑