Tag

Change Iran Go Green

L’Onda Verde si è fermata oppure no? – AUDIO

– Ad un anno dalla cosiddetta Rivoluzione Verde, l’Iran è in una situazione molto confusa, in base alla quale si spostano e si ridefiniscono gli equilibri geopolitici del mondo intero.

In Iran tutto è possibile. La ‘fase due’ della protesta scappa di mano al regime di Teheran

– Il 19 dicembre scorso l’ayatollah Montazeri, figura centrale della rivoluzione iraniana, ex-delfino poi ripudiato di Khomeini, sostenitore la scorsa estate delle ragioni delle proteste contro il regime di Ahmadinejad, è morto nella città sacra di Qom, nell’omonima regione dell’Iran,… Continua a leggere →

Iran: dopo la morte di Montazeri, non si ferma l’onda verde

– “Mettete fine alle attività illegali o ci sarà uno scontro feroce“. Sono dichiarazioni pesanti quelle che Esmail Ahmadi Moqadem, capo della polizia iraniana, ha rivolto oggi all’opposizione, scesa in piazza dopo la morte dell’ayatollah dissidente Hossein Ali Montazeri. Da… Continua a leggere →

Ahmadinejad di nuovo Presidente, l’opposizione di nuovo in piazza.

– Ahmadinejad è di nuovo ufficialmente Presidente, di un paese “ufficialmente diviso”. Il suo insediamento non ha consentito la stabilizzazione della crisi né la ricomposizione dell’establishment iraniano. Lunedì scorso Ahmadinejad era stato proclamato Capo dello Stato, con la “fredda” benedizione… Continua a leggere →

Ahmadinejad riconfermato, primi processi ai dissidenti politici iraniani

– La situazione in Iran è in continua evoluzione. E’ di ieri la notizia delle prime confessioni di alcuni tra i prigionieri politici arrestati come fomentatori dei disordini seguiti alle elezioni iraniane del 12 giugno scorso: Ali Abtahi, ex vicepresidente;… Continua a leggere →

L’opposizione commemora Neda. Ancora scontri ed arresti in Iran

– A quaranta giorni dall’uccisione di Neda Agha Soltan, la studentessa iraniana colpita da un proiettile delle milizie Basiji durante una manifestazione, il clima in Iran è caldo più che mai. Al cimitero di Behesht-e Zahra, a Teheran, dove Neda… Continua a leggere →

La partita a scacchi di Teheran, dove i boia (ufficiali e non) continuano a lavorare a pieno regime – AUDIO

– In Iran la protesta veemente seguita alle elezioni presidenziali ha portato dapprima ad una repressione violenta degli oppositori, che sulla spinta dell’onda verde hanno trasformato in un’icona “democratica” anche un vecchio e compromesso navigatore del regime teocratico, come Mousavi.

Change Iran- Go Green: Anche Rafsanjani, suo malgrado, può servire alla causa della libertà

– Il 14 dicembre del 2001, dopo soli 3 mesi dagli attacchi di Al Qaeda agli Stati Uniti dell’11 settembre, un importante leader islamico disse: “Se un giorno il mondo islamico si doterà anch’esso di armamento quale quello che oggi… Continua a leggere →

Change Iran, Go Green – La protesta non si piega, il tempo non gioca a favore di Ahmadinejad

– Un giorno di scontro e in parte di svolta nelle strade di Teheran. Nella preghiera del venerdì l’ex Presidente Rafsanjani ha duramente criticato il Consiglio dei Guardiani, accusandolo di non avere svolto adeguatamente il proprio ruolo di garanzia rispetto… Continua a leggere →

Change Iran, Go Green – La repressione prosegue, la protesta pure e Obama tace

– In Iran la bandiera verde della rivolta sventola ancora. Solitamente si dà per vinta la causa del regime che riesce a mantenere il controllo dell’esercito e delle forze dell’ordine. Non essendosi registrati episodi di ammutinamento nelle forze armate, se… Continua a leggere →

Change Iran- Go Green. Continua la repressione, ma l’ordine non regna sovrano

– Durante questa settimana, dopo giorni di apparente calma, è riesplosa la protesta a Teheran con migliaia di persone in piazza e nuovi scontri tra manifestanti, da un lato e forze di sicurezza e milizie basiji, dall’altro, oggi in mano… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑