Tag

Calderoli

I ministeri non saranno trasferiti, ma bilocati. L’insostenibile leggerezza della spesa pubblica

di CARMELO PALMA – Dalla secessione da Roma, alla bilocazione di Roma e delle logiche romane. Dal disprezzo per la capitale ministeriale alla “ministerializzazione” dell’ideologia e della simbologia nordista. Da Pontida alla politica attovagliata attorno alla greppia della spesa pubblica…. Continua a leggere →

Romanizzazione di Padania è compiuta

di SIMONA BONFANTE – Per espugnare Padania dall’oppressore romano sono necessari, nell’ordine: quattro ministeri, una scuola locale per formare magistrati autoctoni, un tot imprecisato di milioni nazionalmente pubblici da dispensare all’elettore secessionista, una copertura di Stato per placare i mungi-mucca… Continua a leggere →

A un Cav. che non sa governare Quagliariello offre la governabilità

– Hanno potere, politico ed economico. Hanno una maggioranza, oggi autosufficiente in entrambe le Camere, che era strabordante ad inizio legislatura. Hanno perfino vinto le ultime elezioni che avevano un qualche significato politico, le regionali dell’anno scorso. Ma di tanta… Continua a leggere →

Novara, nel fortino leghista il Pd propone Taranta e taralli!

– 
 Novara, una città due anime. Il capoluogo, piemontese per confine geografico, lombardo per cultura e per prossimità a Milano, è la cassaforte del Governatore leghista. Qua Roberto Cota è un’icona, fa e disfà liste e listini, è la… Continua a leggere →

Dal puttanaio alle puttanate: il finto federalismo municipale

– Prendere un certo concetto, stropicciarlo, metterselo sotto i piedi, farne cibo per porci. Il destino del federalismo italiano è questo, se si presta attenzione all’iter di attuazione delle legge delega del 2009, l’insieme di decreti legislativi che avrebbe dovuto… Continua a leggere →

Marchionne provoca una politica che si lascia provocare per non riformare

di LUCIO SCUDIERO – Ma come parla Marchionne? Canadese? Italiano? Economichese? O parla provocatorio? Di tutto, un po’, secondo me. Ma per lo meno quando parla lui le parole agiscono come il sale sulle ferite aperte del paese: bruciano. Tanto… Continua a leggere →

Il federalismo ‘dall’alto’ non funziona

– pubblicato su Il Secolo d’Italia di giovedì 21 ottobre 2010 – Tra il federalismo fiscale sbandierato nei comizi da Bossi e il percorso reale della riforma c’é di mezzo il mare. Se ne è avuta una prova netta ieri… Continua a leggere →

La Rai è un’industria culturale, mica il palcoscenico del moralismo politico

– E’ dal 1975, anno della riforma del sistema radiotelevisivo, che i partiti che si sono succeduti nella storia politica del paese hanno sistematicamente suggerito ed imposto le scelte della Rai. Una sorta di orticello partitico che oggi  alcune forze… Continua a leggere →

Bossi, Calderoli, Brancher: li chiameranno Trinità

– Il federalismo uno e trino ha un nuovo ministro di rito padano. Auguri. Dopo quello che “riforma” e quello che “semplifica”, ora c’è il Ministro che “attua”.  Il federalismo prolifica per partenogenesi ministeriale. La trinità si è divisa i… Continua a leggere →

L’unità nazionale nel pallone. Cannavaro ha ragione, la Lega torto

– Zaia, probabilmente, non avrebbe nulla da eccepire se a suggellare la vittoria della nazionale italiana ai mondiali sudafricani fosse l’inno di Mameli. Non ce l’ha direttamente con l’Italia (è stato anche Ministro della Repubblica). Ce l’ha col fatto che… Continua a leggere →

Bozza Calderoli? Altro che modello francese, Guzzetta ci spiega perchè è un sistema semi-senatoriale

– Come abbiamo fatto con Sofia Ventura, parliamo della bozza Calderoli sulla riforma costituzionale anche con Giovanni Guzzetta – costituzionalista, promotore del referendum elettorale dello scorso anno ed ora presidente della neonata Scelgo l’Italia. Non c’è niente di più attuale,… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑