Tag

Bersani

O conquista il Pd, o perde tutto. Il bivio di Renzi, che non può fare il ‘giovane padre nobile’

di DANIELE VENANZI – Matteo Renzi è in calo nei sondaggi. Rimane il politico più gradito agli italiani dopo il Presidente Napolitano, ma agli occhi di molti non appare più come il Tony Blair di Palazzo Vecchio. Colpa del chiodo… Continua a leggere →

Era un governo necessario, non sembra un governo sufficiente

di CARMELO PALMA – Che non ci fosse alternativa a un governo di grande coalizione era chiaro dalla sera del 25 febbraio, quando il pareggio inaspettato aveva resuscitato il Cav. e inabissato il PD, costringendo Bersani a rincorrere inutilmente  l’appoggio… Continua a leggere →

Agenda Letta, astenersi demagoghi. Serve un falò delle menzogne elettorali

di GIULIANO CAZZOLA – L’elezione di Giorgio Napolitano con una larga maggioranza, il discorso di insediamento, l’incarico conferito a Enrico Letta costituiscono, nel loro insieme e nella loro successione, pietre miliari fondamentali lungo il cammino, impervio e pieno di insidie,… Continua a leggere →

È Bersani ad aver fallito, non il modello di partito aperto

– Il Partito Democratico, malgrado la boccata d’ossigeno arrivata dal Friuli-Venezia Giulia, si sta trovando in una fase politica difficilissima, dopo il clamoroso sfaldamento del suo gruppo parlamentare in occasione dell’elezione del Presidente della Repubblica. Pierluigi Bersani è stato costretto… Continua a leggere →

Il PD salta, non da solo purtroppo

di LUCIO SCUDIERO – Oggi l’Italia è “grata” al Partito Democratico per non essere stato in grado di restituire al Paese un Presidente della Repubblica scelto a colpi di minoranza. Pierluigi Bersani ha finora inanellato una sequela disastrosa di tentativi… Continua a leggere →

Ma alla fine, questo “rapporto con la base” che cos’è?

– Parla a nome suo, certo, ma poi a nome di chi parla? Sono venute meno le triangolazioni: leader, partito, base… tutto questo non c’è più. Tempi duri per la politica. Il leader politico oggi è un segno senza referente,… Continua a leggere →

Marini o non Marini. Comunque vada per il Pd sarà un insuccesso

di CARMELO PALMA – Nella storia della sinistra italiana qualunque obiettivo di unità (interna o, per così dire, esterna) ha pagato il prezzo di una divisione e spesso di una scissione. La “democratizzazione” del PCI è sgusciata di partito in… Continua a leggere →

Emma for President. Perchè il Presidente migliore difficilmente andrà al Quirinale

di FEDERICO BRUSADELLI – “Stavolta Emma ci crede”, raccontava qualche settimana fa a un quotidiano chi la conosce bene. Ed effettivamente ci sono stati giorni, in questa estenuante e confusa maratona post-elettorale che doveva segnare la nascita della Terza Repubblica… Continua a leggere →

Quirinale, il Pd si impunta e si divide. Il giaguaro ringrazia

di DANIELE VENANZI – Soltanto due giorni ci separano dal via alle votazioni per eleggere il nuovo Capo dello Stato. Pochi giorni ancora – come se cinquanta non fossero già abbastanza – e sapremo quindi cosa ne sarà di questa… Continua a leggere →

Bruxelles chiede le solite cose. Bersani rischia di dare le solite non risposte

di PIERCAMILLO FALASCA – “Solite” notizie da Bruxelles: il rapporto della Commissione europea sulla prevenzione e la correzione degli squilibri macroeconomici sintetizza in modo efficace le storture dell’economia italiana, rispetto ai conti pubblici, al consolidamento delle riforme strutturali avviate e… Continua a leggere →

Lo smacchiatore e il giaguaro partono dal Quirinale per arrivare a Palazzo Chigi. Alcuni dubbi

di DANIELE VENANZI – “Liceo Montecitorio okkupato”. A guardare i pentastellati trattenersi in aula fino a mezzanotte tornano in mente i lunghi sit-in nelle palestre di tante scuole superiori, con quegli immancabili striscioni dipinti a bomboletta, che ne annunciano l’occupazione…. Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑