Autore

Mario Seminerio

Tutto quello che avreste voluto sapere sul default greco, ma non avete mai osato chiedere

– Domande e tentativi di risposta sull’evento lungamente temuto dall’Europa e dal mondo ma che è già tra noi, sulla genesi della crisi, sulle sue improbabili diagnosi, sulle fallaci terapie e sulle ambiguità e responsabilità politiche di una commedia degli… Continua a leggere →

Il fuoco sotto la liquidità. La crisi del debito si cronicizza, quella politica dell’Ue pure

– L’ennesimo Consiglio europeo, l’ennesima messa a punto di nuove regole “comuni” per uscire dalla crisi. La realtà è che i problemi resteranno largamente irrisolti, pur se attenuati dalla vigorosa azione della Banca centrale europea ed in attesa di un… Continua a leggere →

Standard & Poor’s ha bocciato l’Europa, non l’Italia o la Spagna

– Il declassamento che l’agenzia di rating Standard&Poor’s ha inflitto a metà dell’Eurozona non è un fulmine a ciel sereno, contrariamente a quanto affermano i sostenitori della teoria del complotto. E neppure è un giudizio divino. Peraltro, esiste pure la… Continua a leggere →

Monti spieghi alla Merkel che la paura tedesca può portare al suicidio l’Europa

– Prosegue il giro di consultazioni europee del premier Mario Monti, in attesa dell’Eurogruppo del 23 gennaio, ennesima tappa del processo che dovrebbe condurre alla realizzazione dell’accordo intergovernativo per realizzare quella “unione fiscale” fortemente voluta dai tedeschi, ma che unione… Continua a leggere →

Eurovertice: molte domande, poche soluzioni

– Si è concluso, all’alba di venerdì 9 dicembre, il sedicesimo vertice “decisivo” dell’Unione europea degli ultimi due anni, dopo lo scoppio della crisi greca e la rapida diffusione del contagio all’intera Eurozona. Vi è un robusto consenso circa il… Continua a leggere →

Una manovra d’emergenza, dopo tre anni persi. Ora le riforme per la crescita

– La manovra licenziata ieri dal consiglio dei ministri, dopo un weekend trascorso a informare (e non a consultare) partiti e parti sociali, appare la pesantissima riedizione di quella varata da Giuliano Amato nel 1992. Come allora, e più di allora,… Continua a leggere →

Con Monti l’Italia farà i compiti a casa. Ma non dovremo essere gli unici

di MARIO SEMINERIO – Il prossimo 5 dicembre il governo italiano presenterà le misure di correzione della nostra finanza pubblica, per l’ennesima volta in questo anno orribile, che rischia peraltro di essere migliore di quello che sta per arrivare. Successivamente,… Continua a leggere →

Il “Contratto con gli europei”. L’Ue potrà fingere di crederci, i mercati no

– L’esito dell’interminabile vertice europeo dell’ultima settimana ha confermato quello che la razionalità suggeriva di attendersi, sia a livello “macro” (la barocca governance economico-finanziaria dell’Eurozona) che “micro” (l’inarrivabile abilità dell’esecutivo italiano a narrare fiabe).

Non passi il podestà straniero. Il Cav. sceglie un disastro fatto in casa

– La divulgazione della lettera inviata dalla Banca centrale europea al governo italiano lo scorso 5 agosto, al culmine dell’attacco speculativo contro il nostro paese da parte di mercati che hanno preso finalmente coscienza di quanto è vulnerabile un paese… Continua a leggere →

Il tenente Colombo e la democrazia all’italiana

– Molto tempo addietro, quando non esistevano ancora i telefoni cellulari e lo strumentario a disposizione della polizia scientifica era ben più ridotto di oggi, assicurare dei malfattori alla giustizia non era poi così difficile, contrariamente a quanto potremmo immaginare… Continua a leggere →

Obama’s Jobs

– Barack Obama ha annunciato, davanti al Congresso, un nuovo pacchetto di stimoli fiscali mirati alla creazione di occupazione, l’American Jobs Act. Rispetto alle indiscrezioni della vigilia, il piano è del 50 per cento più ampio (circa 450 miliardi di… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑