Autore

Gianfranco Cercone

“To be or not to be – Vogliamo vivere” di Ernst Lubitsch: un “vecchio” film?

– Jean-Luc Godard ha osservato una volta che, parlando di film “classici”, si usa l’espressione “un vecchio film”, mentre parlando di un quadro di Tiziano o di un romanzo di Dostojevskij, a nessuno verrebbe forse mai in mente di dire… Continua a leggere →

“Miele” di Valeria Golino: un fantasma o un personaggio?

– Ci sono storie di cui, magari sbagliando, ci sembra di riuscire a intuire l’origine. Per esempio, chi ha avuto in casa un malato molto grave che ha chiesto di morire – specie in un paese in cui l’eutanasia è… Continua a leggere →

“Gli amanti passeggeri” di Pedro Almodòvar: una festa fallita

– Con “Gli amanti passeggeri”, Pedro Almodòvar ha voluto rifare una commedia simile a quelle commedie che negli anni Ottanta lo hanno reso un autore di successo. In seguito, ha girato alcuni film più importanti, più belli, come “Parla con… Continua a leggere →

“Viva la libertà” di Roberto Andò: l’involontaria espressione di una paralisi

– Scrivendo del film di Spielberg su Lincoln, mi è venuto spontaneo osservare come l’idealismo sia una nota che tuttora nel cinema americano squilla con più forza che probabilmente in ogni altra cinematografia. Di sicuro è un’attitudine – un sentimento… Continua a leggere →

“Lincoln” di Steven Spielberg: idealismo senza retorica

– Una nota che, forse, nel cinema americano squilla con più forza che nella cinematografia di ogni altro paese è quella dell’idealismo. Si incarna di solito in un personaggio, il quale, anche contravvenendo alle consuetudini o ai suggerimenti delle persone… Continua a leggere →

“Django unchained” di Quentin Tarantino: il fascino del Male

– “La bellezza è verità, la verità è bellezza: questo è tutto ciò che voi sapete in Terra e tutto ciò che vi occorre sapere.” Questi versi conclusivi di una celebre poesia di John Keats (l’“Ode su un’urna greca”) dicono,… Continua a leggere →

“La sposa promessa” di Rama Burshtein: la vita è bella tra gli ebrei ultraortodossi?

– Nei primi minuti della visione di un film, allo spettatore è richiesto uno sforzo per orizzontarsi nella vicenda: per comprendere che relazioni sussistano tra i personaggi principali, quali siano i loro interessi fondamentali, e così via. Di solito, tale… Continua a leggere →

“Il comandante e la cicogna” di Silvio Soldini: un’intima corruzione

– Ci sono film che raccontano il mondo come si vorrebbe che fosse (o almeno, come lo vorrebbe l’autore); e film che invece cercano di raccontare il mondo così come è. In effetti, sono due tendenze che coabitano in ogni… Continua a leggere →

“Bella Addormentata”, un film che è quasi un miracolo

– Nell’aula di un tribunale, si celebra il processo ad alcuni imputati di terrorismo. Due di loro, nel gabbiotto in cui sono rinchiusi, ne approfittano per abbracciarsi e amoreggiare tra loro. Quando vengono notati, nell’aula scoppia un piccolo scandalo. Accorrono… Continua a leggere →

“Il cavaliere oscuro. Il ritorno” di Christopher Nolan: Batman e il carcere

– I momenti salienti della stagione cinematografica sono segnati dall’uscita di un kolossal di Hollywood. E la nuova stagione è come tenuta a battesimo dall’uscita di un nuovo episodio della saga di Batman. I kolossal di Hollywood possono prestarsi ad… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑