Autore

Francesco Valsecchi

I have a dream: un’Europa davvero unita

– E’ incredibile come la storia a volte non insegni proprio. L’ostinazione della Merkel a volere imporre il rigore di bilancio alla Grecia sta portando il paese ellenico al collasso. Eppure fu proprio un atteggiamento non dissimile a schiacciare la… Continua a leggere →

C’era una volta la Lega Nord

– C’era una volta in Italia una forza politica nuova, fresca, giovane. Nacque parallelamente alla crisi dei partiti poi spazzati via da Tangentopoli e dal mutamento degli equilibri mondiali. Non si identificava con le tradizionali categorie, non era di destra… Continua a leggere →

C’è un problema peggiore del debito pubblico europeo. Quello americano, per esempio

– Si parla molto del debito pubblico italiano, da tempo in forte sofferenza. Si parla altrettanto molto del debito dell’Eurozona in generale e dei difficili problemi finanziari del vecchio continente. Se si dovesse parlare del debito pubblico in relazione al… Continua a leggere →

Lo scudo fiscale e lo Stato traditore

– Tra le misure che il Parlamento si appresta ad approvare nell’ambito della manovra proposta dal Governo Monti c’è anche la tassazione sui capitali rimpatriati o regolarizzati con i vari scudi fiscali succedutisi dal 2002 al 2009. Il disegno di… Continua a leggere →

Soglia a 300 euro per i contanti. Così si stana l’evasione

– C’è scarsa liquidità, gira poco denaro. Un ritornello purtroppo quotidiano che evoca lo spettro di un’economia che rallenta, si ferma sino a imboccare la strada della recessione. Eppure, non sarebbe poi così male se la frase si riferisse al… Continua a leggere →

Oro alla patria/1. L’Italia lo potrebbe dare, ma è Berlusconi che non può chiederlo

– Bollata come boutade estiva irricevibile, al più considerata con sovrana sufficienza, la non tanto stravagante proposta dell’ex AD di Unicredit Alessandro Profumo, di introdurre una patrimoniale di 400 miliardi per abbattere del 20% il debito pubblico, riaffiora sotto diverse… Continua a leggere →

Internet può creare rivoluzioni, ma anche lavoro

– Al recente seminario di Libertiamo tenutosi a Pescara, tra i diversi interventi, tutti di rilievo, si è distinto per originalità quello di Mikaela Bandini, cittadina sudafricana che si autodefinisce urban blogger e che, nella riscoperta delle sue origini italiane, ha… Continua a leggere →

C’è speranza che gli inattivi diventino attivi?

– Sicuramente ha ragione il Ministro Tremonti quando dice che in Italia ci sono lavori che gli Italiani non vogliono più fare e che quindi, in sostanza, c’è meno disoccupazione di quello che sembra, però l’argomento non è una novità…. Continua a leggere →

Free tax zone for everybody (?)

– La proposta del Ministro Tremonti al recente convegno sul Salone del risparmio a Milano suscita interesse e curiosità. In sostanza, il Ministro propone di prevedere, per le imprese che investono e contribuiscono a rilanciare l’economia e favorire l’occupazione a… Continua a leggere →

Internet, dalla realtà virtuale alla piazza

– Ricordo che quando nel 2003 Stati Uniti e alleati mossero guerra all’Iraq di Saddam e, soprattutto, quando la bandiera a stelle e strisce fu issata a Bagdad molti pensarono che per la popolazione irachena fosse finalmente arrivato il momento… Continua a leggere →

Miopia tricolore. La politica filoaraba ora presenta il conto

– La crisi in Tunisia è un pericoloso campanello d’allarme, che pone alla ribalta la storica questione del rapporto col mondo arabo nel suo insieme. Un rapporto da sempre difficile, in cui per anni l’Italia ha anche giocato un importante… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑