Autore

Fabio Chiusi

Un web non più ingenuo alla ricerca della ‘maturità’ nel 2012

– Il 2011 è stato l’anno in cui si è evocata un’agenda digitale per l’Italia, senza tuttavia riuscire a tradurla in impegni concreti. Uno il passo avanti: si è ‘liberalizzato’ il WiFi, finalmente sottratto all’abbraccio mortale del decreto Pisanu. Due… Continua a leggere →

Quelli per cui la rete è controllo e censura, non libertà

– Quando a marzo il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange, disse di ritenere Internet “la più grande macchina per spiare nel mondo“, in molti pensarono all’ennesima manifestazione del suo carattere – così scrivono i detrattori – paranoico e delle sue… Continua a leggere →

Usa e Russia, censori a confronto

– Gli Stati Uniti e la Russia. Il Paese guidato da un premio Nobel e il Paese in mano allo ‘Zar’. Storie diverse, situazioni diverse. Ma accomunate da una polemica: quella sulla limitazione della libertà di espressione online. Non che manchino… Continua a leggere →

Buon compleanno world wide web

– In Italia i vent’anni del world wide web, cioè il servizio Internet che consente la ormai familiare navigazione via browser e collegamenti ipertestuali, coincidono con un presidente del Consiglio che, per la prima volta in Senato, nomina tra le… Continua a leggere →

Vietato dire ‘Moncler’. Tra lotta alla contraffazione e rischi per la libertà di opinione

– Proprio nei giorni in cui gli attivisti digitali di La Quadrature du Net rilanciano la loro battaglia contro un trattato segreto, ACTA, che con la scusa della lotta alla contraffazione rischia di limitare fortemente la libertà di espressione online,… Continua a leggere →

Wikitalia ovvero la partecipazione civica dopo e oltre i referendum

– In Italia il digitale continua ad andare a due marce. La prima è quella del governo, ed è una retromarcia. Come confermato dall’incontro promosso dalla fondazione Magna Charta con la collaborazione di Google Italia, tenutosi ieri presso la sala… Continua a leggere →

Dalla comunicazione 2.0 al controllo 2.0

– Si conclude oggi la sesta edizione dell’Internet Governance Forum. L’incontro, che ha raccolto circa 2 mila partecipanti da oltre 100 paesi, si è tenuto a partire da martedì 27 a Nairobi, in Kenya, nella sede locale delle Nazioni Unite,… Continua a leggere →

Google Art Project: solo pixel, sì, ma d’autore

– Nell’era della riproducibilità tecnica delle opere d’arte, sono perfino i musei che le contengono a finire digitalizzati. L’idea è venuta a un gruppetto di impiegati di Google: perché non utilizzare, si sono chiesti, la familiare tecnologia di Street View… Continua a leggere →

La manovra che il Web avrebbe fatto

– E se a scrivere la manovra per il pareggio di bilancio nel 2013 fossero stati anche i comuni cittadini? Secondo Ernesto Belisario ne sarebbero derivati tanti benefici. Perché, come ama ripetere, «l’Open Data è un usato sicuro».Tuttavia, precisa da… Continua a leggere →

Wikileaks, the end?

– Da portavoce a «vandalo digitale». Daniel Domscheit-Berg, ex numero due di WikiLeaks, è letteralmente in guerra con l’organizzazione di Julian Assange da quando, il 21 agosto, ha dichiarato a Der Spiegel di aver distrutto per sempre 3.500 documenti (ma… Continua a leggere →

Anarchy e censura web in Uk

– I social media hanno un nuovo nemico: David Cameron. Il premier britannico, nel suo intervento ai Comuni,lo ha detto senza mezzi termini riferendosi agli scontri e ai saccheggi che hanno sconvolto il Paese a partire dalla morte di Mark… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑