Mese

settembre 2013

Isole disabitate, tra abbandono e sfruttamento

– Montecristo è la più remota delle isole dell’arcipelago toscano. Un enorme scoglio battuto dal vento, appena sedici chilometri di coste a picco sul mare. Vegetazione bassa, qualche leccio e diverse essenze importate nel XIX secolo, concentrate nei pressi di… Continua a leggere →

“Tutta colpa della Santanchè”. La mission impossible di difendere il berlusconismo ideale da quello reale

– In questo Paese sono svariati milioni gli elettori “diversamente berlusconiani”, che hanno smesso di votare il Cav. e soprattutto di credergli. Ci sono cioè milioni di italiani per cui Berlusconi è stato un mezzo, alla prova dei fatti inefficiente,… Continua a leggere →

La grande distrazione. Così l’Italia lotta contro la realtà

– L’economia non accenna a dare segnali di miglioramento, la pressione fiscale è ai massimi storici e il deficit appare destinato a infrangere il muro consentito del 3% entro la fine dell’anno. Le imprese continuano a chiudere, i dati sull’occupazione… Continua a leggere →

Milano, l’Expo non compenserà l’abbandono

– A Milano la città continua a crescere. Lasciando nell’oblio molto di quello che esiste, abbandonato. Si preferisce consumare periferia più che riqualificare  zone abbandonate in centro. Costa meno. I numeri dell’occupazione da parte delle costruzioni sono eloquenti. Nel 1999 … Continua a leggere →

Telecom, Alitalia. Capitani coraggiosi e banchieri patriottici. La chiamavano “italianità”

– Dell’italianità di Telecom, come di quella di Alitalia, si può dire a conti fatti che tra il concetto e l’oggetto e tra le promesse del prima e i risultati del dopo c’è stata una bella e prevedibile differenza. I… Continua a leggere →

Elezioni in Germania, cambierà il meno possibile. E l’Italia non cerchi giustificazioni

– La Merkel ha vinto, ha stravinto, ma dovrà probabilmente formare un governo di Grande Coalizione con i socialdemocratici della SPD (o in subordine, una coalizione minimal con i Verdi), stante il mancato ingresso in Parlamento dei liberali della FDP,… Continua a leggere →

Decadenze. Un Cav. sempre uguale a se stesso, in un Paese sempre uguale a lui

– “Decadenza” è il concetto giuridico intorno a cui pare ruotare la politica del Paese da diverse settimane. Ma decadenza è anche l’oggetto di una sensazione, che emerge già dopo pochi minuti di quel video-messaggio e che riguarda Berlusconi. Un… Continua a leggere →

Dei “miracoli” di Stamina nessuna evidenza scientifica. La lezione del Radithor

– C’è stata un’epoca durante la quale alla parola “radioattività” non veniva attribuita l’accezione negativa alla quale siamo abituati oggi. Era l’inizio del secolo scorso, e pubblicizzare come radioattivi prodotti di uso quotidiano, dal sapone al cioccolato all’acqua minerale, era diventata cosa piuttosto comune…. Continua a leggere →

Silvio Berlusconi, il videomessaggio che non ascolteremo mai

– Cari amici ed elettori, ho deciso di rendere pubblica oggi una decisione che ho maturato nel corso degli ultimi mesi. Ho deciso di abbandonare la politica attiva, a cui ho dedicato quasi venti anni della mia vita, per potere… Continua a leggere →

Una cronica inesistenza, chiamata “stabilità”. Si smascheri il bluff del governo che non c’è

– Di un governo che non governa l’Italia, ma i rapporti difficili tra il PD e il PdL e soprattutto le angosce del secondo, così anche alimentando l’insofferenza del primo, che senso ha augurarsi che rimanga stabile, cioè stabilmente inefficiente… Continua a leggere →

Albania, la bellezza si fa politica. Con Edi Rama

– Il ripristino della bellezza come obiettivo politico. È il programma di governo di un primo ministro molto più che particolare. Un intellettuale che ha raggiunto il suo sogno. Quello di guidare il Paese in maniera tutt’altro che convenzionale. Adottando… Continua a leggere →

© 2009-2013 Libertiamo — Testata registrata presso il Tribunale di Roma. Direttore: Carmelo Palma.

Sito realizzato da Daniele CeschiTorna su ↑