Voci non confermate: Bashar al-Assad fra la vita e la morte dopo un attentato ieri sera

Fonti arabe non confermate parlano di un presunto attentato, avvenuto ieri sera per mano di una guardia del corpo, al Presidente-dittatore siriano Bashar al-Assad, che adesso starebbe sospeso fra la vita e la morte.

La voce è iniziata a circolare questo pomeriggio su siti arabi, ma non è del tutto chiara la dinamica dei fatti. Pare che ieri sera una guardia del corpo abbia esploso alcuni colpi di pistola contro al-Assad, che è stato poi trasferito d’urgenza all’ospedale Shami di Damasco.

La strada verso l’ospedale sarebbe stata chiusa e sarebbe attualmente sorvegliata dall’esercito. Le condizioni di al-Assad sarebbero critiche, tanto che in un primo momento si è parlato di decesso. Adesso starebbe lottando fra la vita e la morte. Nessuna notizia sulla guardia del corpo.

Il regime ovviamente nega recisamente queste voci, affermando che “il Presidente è in buona salute ed è di buon umore” e annunciando che nei prossimi giorni ci sarà un suo “discorso programmatico”.

Notizie del genere, inizialmente non confermate e poi smentite, sono più volte circolate fin dallo scoppio della guerra civile, iniziata poco più di due anni fa.


Autore: Riccardo Lo Monaco

Ha studiato giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Cagliari. Liberale e libertario, attivo nel campo della tutela ambientale, della libertà religiosa e dei diritti civili. E' tra i promotori di ZeroPositivo.

2 Responses to “Voci non confermate: Bashar al-Assad fra la vita e la morte dopo un attentato ieri sera”

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] “ libertiamo.it “ – Fonti arabe non confermate parlano di un presunto attentato, avvenuto ieri sera per mano […]

  2. […] che nel caso del conflitto nel Paese mediorientale sono quelle che si oppongono al regime di Bashar Assad. Il Trattato approvato al Palazzo di Vetro con 154 voti vieta agli Stati di esportare armi […]