Israele, Ministro Esteri Lieberman si dimette. E’ accusato di frode e abuso di fiducia

Tegola giudiziaria per l’attuale coalizione di Governo israeliano a pochi giorni dalle elezioni politiche: il ministro degli esteri Avigdor Lieberman si e’ dimesso dopo l’accusa di frode e abuso di fiducia mossagli dal procuratore generale Yehuda Weinstein.

Lieberman, che con il suo partito Israel Beitenu è il principale alleato del Likud di Netanyahu, era sospettato di aver ricevuto milioni di dollari da alcuni tycoon come l’austriaco Martin Schlaff e il russo-israeliano Mikhail Chernoy attraverso compagnie straniere mentre occupava funzioni pubbliche.

Il procuratore Weinstein ha deciso di far cadere l’accusa principale di riciclaggio di denaro data l’assenza di prove. Le accuse di abuso di fiducia e frode, invece, sono rimaste in piedi: secondo il procuratore, Lieberman avrebbe favorito la carriera dell’ex ambasciatore israeliano in Bielorussia Zeev Ben Aryeh tenendo nascosto il fatto che questi lo aveva informato sotto banco dei dossier relativi alla rogatoria disposta nei suoi confronti dalla magistratura israeliana nel Paese ex sovietico.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.