Antitrust Ue, maxi multa a produttori tubi catodici per cartello

– Una maxi multa da 1,47 miliardi di euro a 6 gruppi internazionali produttori di tubi catodici per tv e schermi per computer per aver organizzato tra il 1996 e il 2006 un cartello mondiale su prezzi, quote di mercato e clientela.  

La scure dell’Antitrust europeo si è  abbattuta su Chunghwa, LG Electronics, Philips, Samsung (che hanno organizzato un cartello sui tubi catodici per entrambi i settori) e su Panasonic, Toshiba, Mtpd (attualmente filiale di Panasonic) e Technicolor (che hanno partecipato solo al cartello sui tubi catodici per tv).

Chunghwa, che e’ stata la prima impresa a rivelare gli accordi alla Commissione, ha beneficiato dell’immunità totale. 


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

One Response to “Antitrust Ue, maxi multa a produttori tubi catodici per cartello”

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] 1,5 miliardi di multa ai produttori Coinvolti i big Samsung, Philips …La RepubblicaLibertiamo.it -FIRSTonlinetutte le notizie […]