Murdoch spacchetta il suo impero mediatico, chiude il Daily e perde Mockridge

Grandi manovre in casa Murdoch. Il tycoon australiano ha deciso di rivoluzionare il suo impero mediatico dividendolo in due entro giugno 2013 e, al contempo, ha deciso di mettere fine all’esperienza dl ‘The Daily’, il primo quotidiano solo online e per iPad. Inoltre, in un avvicendamento di cariche, Tom Mockridge, amministratore delegato di News International, la filiale britannica di News Corporation, ha annunciato che lascerà il gruppo.

In particolare, News Corp si dividerà in due società: una in cui saranno incluse le attività più redditizie (film e tv) che si chiamera’ ‘Fox Group’ (conterra’ la 20th Century Fox, i canali Fox negli Usa, Sky in Gran Bretagna e Italia, tra gli altri); l’altra, che dovrebbe mantenere il nome News Corp, conterrà tutte le attività editoriali, più prestigiose ma meno proficue rispetto alle altre, come Wall Street Journal e New York Post negli Usa, The Times e The Sun in Gran Bretagna, e altre decine testate in tutto il mondo, più la casa editrice HarperCollins.

A capo della parte editoriale News Corp andrà l’attuale direttore del Wall Street Journal, Robert Thomson. Il suo posto alla guida del quotidiano sarà preso dall’attuale vice, Gerard Baker.

La posizione di Mockridge, l’ex ad di Sky Italia messo a capo della divisione inglese dopo lo scandalo tabloidgate, sarà occupata da Mike Darcey, ex direttore esecutivo di Bskyb. Secondo i maligni, Mockridge si sarebbe dimesso perché puntava al posto conquistato da Thomson.

Per quanto riguarda il The Daily, infine, dopo nemmeno due anni “sfortunatamente abbiamo verificato che non è stato possibile trovare una audience sufficientemente vasta per convincerci che il modello di business fosse sostenibile nel lungo periodo”, ha spiegato Murdoch in una nota.

 


Autore: Riccardo Lo Monaco

Ha studiato giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Cagliari. Liberale e libertario, attivo nel campo della tutela ambientale, della libertà religiosa e dei diritti civili. E' tra i promotori di ZeroPositivo.

Comments are closed.