Le magie di Facebook: Antonio Martino si trasforma in Giampiero Samorì?

– Roma, un lunedì di novembre.
La redazione di Libertiamo è intenta alle sue normali attività, programmare articoli, leggere giornali, tramare per conquistare il mondo o almeno buona parte di esso.

Quand’ecco che un nostro amico ci scrive una mail per chiederci: “Ma qualcuno di voi era mica amico su Facebook di Antonio Martino, l’ex ministro?” Alla risposta affermativa, ci chiede di controllare se lo risultiamo ancora: potete immaginare lo stupore quando quelli di noi che avevano Antonio Martino tra i contatti non lo ritrovano più.

Il numero degli amici, però, non è diminuito: com’è possibile? Il nostro amico ci suggerisce di guardare se tra i contatti ci è improvvisamente apparso, senza che gli dessimo l’amicizia, Giampiero Samorì, leader di MIR, Moderati Italiani in Rivoluzione. Appare.
Se per caso avevate tra gli amici Antonio Martino, vi consigliamo senz’altro di fare questa verifica, potreste rimanere sorpresi (positivamente o meno, decidetelo voi).

A questo punto la curiosità di capire ha la meglio, e cominciamo a spulciare il profilo di Samorì: risulta non andare più indietro di ieri, 11 novembre, e nei post più vecchi lasciati da altre persone egli viene apostrofato con “Grazie professore”, “Grazie Antonio”. Dopo qualche minuto, rimane solo un post in cui qualcuno chiama “Antonio” il titolare della pagina. Arrivano e subito scompaiono, intanto, sempre sulla bacheca di Samorì, commenti di persone che scrivono, all’incirca,  “Non capisco com’è possibile che io mi ritrovi Samorì tra gli amici, se non gli ho mai chiesto e non gli ho mai dato l’amicizia“.

Samorì entra tra le “persone che potresti conoscere” di gente che non l’aveva mai visto prima; altre persone cominciano ad accorgersi di avere tra gli amici questa persona di cui non sapevano niente e a cui non hanno mai chiesto né concesso l’amicizia: intanto appare su Facebook un profilo di Antonio Martino che però non risulta amico di nessuno dei suoi amici di prima, è difficile da rintracciare su Google (impossibile su altri motori di ricerca), non va più indietro di ieri 11 novembre con i post sulla bacheca, e ha molti meno amici del profilo di Samorì. Le uniche cose che nel profilo risalgono a una data precedente all’11 novembre sono tre note, tutte e tre riguardanti politici e problemi della Campania (a cui peraltro non ci risulta che Martino fosse particolarmente interessato).

Poi ecco, la prova definitiva: un altro nostro amico, anche lui perplesso dalla simultanea scomparsa di Martino e apparizione di Samorì tra i suoi contatti, prova a taggare Martino in un commento: lui scrive Antonio Martino, ma il tag risulta indirizzato a Giampiero Samorì.

Certamente noi non siamo esperti informatici, né possediamo le “chiavi” della memoria di Facebook. Tuttavia, se perfino noi ci siamo accorti che, in tutto questo, potrebbe esserci qualcosa che non quadra, forse non sarebbe male che al quartier generale del nostro prediletto social network qualcuno faccia un controllo. Se si scoprisse che effettivamente Martino tramite Facebook è diventato Samorì, che cosa potremmo diventare noi domani?

Paura.

(questo post è stato scritto col contributo degli amici Marco Faraci – il primo scopritore della faccenda –  Alessandro Caforio – che aveva Martino tra gli amici e ha fatto alcune verifiche – e Riccardo Lo Monaco – il sagace taggatore – che ringrazio per la collaborazione)

***MODIFICA ore 17.40*** L’onorevole Giuseppe Moles, collaboratore di Antonio Martino da più di un decennio, ci informa che l’on. Martino non ha alcun profilo Facebook o Twitter e che tutti i profili a lui intitolati su tali social network sono da considerarsi dei fake. L’unica pagina Facebook sicuramente ascrivibile all’onorevole Martino ed aggiornata con il suo controllo è la sua pagina ufficiale, gestita dallo stesso Moles e un altro collaboratore. Le interazioni su Internet di Antonio Martino avvengono soprattutto tramite il suo blog, in cui spesso l’onorevole scrive post e risponde ai commenti.


Autore: Marianna Mascioletti

Nata a L'Aquila nel 1983. E’ stata dirigente politica dell’Associazione Luca Coscioni e tra gli ideatori del giornale e web magazine Generazione Elle. Fa cose, vede gente, cura il sito.

2 Responses to “Le magie di Facebook: Antonio Martino si trasforma in Giampiero Samorì?”

  1. stefano scrive:

    e chissà xkè prima era il profilo fb del Dott. Antropoli Sindaco di Capua…..! la gente è matta…

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] E’ SUCCESSO? – Della storia ha parlato per prima Marianna Mascioletti su Libertiamo. Questo è l’account di Giampiero Samorì, e, come si può notare andando indietro nel […]