Cina, 10mila persone in piazza per manifestazione pro-Tibet

Oltre 10mila persone sono scese in piazza nella provincia del Qinghai, in Cina, per manifestazioni pro Tibet dopo l’odata di autoimmolazioni in occasione del Congresso del Partito Comunista in corso nella Capitale del Paese.

L’imponente manifestazione avrebbe luogo nell’area di Rebgong, nei pressi del monastero di Rongwo, proprio dove alcuni monaci si sono dati fuoco nei giorni scorsi. L’area è presidiata da forze paramilitari cinesi.

Alcuni testimoni hanno riferito che gli attivisti avrebbero ammainato la bandiera cinese issata sui palazzi governativi e su alcune scuole.

Nei giorni precedenti il Congresso del Pcc ci sarebbero state sei autoimmolazioni, cinque in una sola giornata, portando così a 59 il loro numero dall’inizio dell’anno.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.