Russia, scandalo alla Difesa, Putin caccia ministro

– Uno scandalo finanziario legato alla vendita di otto impianti o edifici intestati al Ministero della Difesa a un prezzo inferiore a quello reale, che avrebbe provocato allo Stato un danno di 75 milioni di euro: il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto e ottenuto per questo le dimissioni del titolare del dicastero Anatoli Serdiukov, che sarà sostituito dal governatore della regione di Mosca Sergei Shoigu.

“Data la situazione creatasi intorno al Ministero della Difesa – ha spiegato Putin – al fine di creare le condizioni per garantire una indagine obiettiva su tutte le questioni ho deciso di destituire il ministro della Difesa Serdiukov dal suo ufficio”.

Il Comitato investigativo russo ha già aperto 5 procedimenti penali che hanno finora portato all’arresto di una coppia di imprenditori.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.