Erasmus, Della Vedova “Interpellanza urgente al governo per ripristinare i fondi”

– “L’Erasmus è probabilmente la politica d’integrazione più riuscita nella storia dell’Unione Europea: dal 1987 a oggi quasi tre milioni di studenti, circa 200 mila l’anno, hanno vissuto questa esperienza. E il trend in costante crescita dimostra che i primi a credere nell’Europa e a sfruttare le opportunità dell’Unione sono i giovani, che vivono questo progetto di studio non solo in un’ottica di formazione, ma di vera e propria integrazione e di cittadinanza europea”.

Lo dice il capogruppo di Fli alla Camera e presidente di Libertiamo, Benedetto Della Vedova. “Far morire l’Erasmus per mancanza di fondi – sottolinea – sarebbe miope e andrebbe nella direzione opposta rispetto a quella per cui l’Europa è stata pensata e realizzata, vale a dire la crescita economica, culturale e sociale del Vecchio Continente. Ed è per questo – annuncia Della Vedova – che proporrò un’interpellanza urgente al Governo perché si attivi in sede Ue per far tutto il possibile affinchè vengano ripristinate le risorse destinate all’Erasmus per il 2012 e possibilmente accresciute per gli anni a venire”.

“Perché se oggi l’Europa può trovare soluzioni condivise per uscire dalla difficile situazione che sta vivendo – conclude – è anche grazie all’Erasmus e a quel senso di cittadinanza europea che ha contribuito e contribuisce a sviluppare nelle nuove generazioni”.


Comments are closed.