Categorized | Più Azzurro, Più Verde

OGM e tumori: non ci crede nessuno, tranne la politica

– Gilles-Éric Séralini, più che uno scienziato, è l’incarnazione di un paradosso: nonostante i suoi studi vengano regolarmente snobbati (e smontati) dalla comunità scientifica, lui continua a godere di un’apertura di credito pressocché illimitata da parte della politica e del mondo dell’informazione. Non meraviglia che questo copione sia andato di nuovo in scena, ed è già la quarta volta dal 2007 ad oggi, in occasione della pubblicazione di un paper in cui il suo team prova a denunciare per l’ennesima volta che gli OGM provocano il cancro, almeno nei topi.

Lo studio in sé è ampiamente discutibile, come hanno sottolineato tutti gli scienziati ai quali è stato chiesto un parere in merito, parere del quale si può avere ampio riscontro qui e qua. In primo luogo appare quantomeno strano che gli stessi effetti vengano riscontrati in topi trattati con un erbicida ed in altri alimentati con un mais che a quell’erbicida è resistente, come se fra le due sostanze vi sia una qualche parentela. Certo, tutto è possibile, ed è anche possibile, a leggere il paper, che per una volta non è la dose a fare il veleno: sembra infatti che questi strani fenomeni si presentino nella stessa forma e con la stessa virulenza a prescindere dalla quantità di mais (o di erbicida) ai quali i topi sono stati esposti.

Dubbi che cominciano a diradarsi non appena veniamo a sapere che la specie di topi usata per gli esperimenti è particolarmente suscettibile a questi tumori e viene spesso usata in laboratorio per osservarne gli effetti e lo sviluppo, che le cifre del paper sono lacunose e incomplete, e che i metodi di rilevamento statistico sono assai poco convenzionali, al punto di far sospettare (ma è ben più che un sospetto, visti i precedenti) che si tratti di un classico esempio di cherry picking, ovvero del vizio di raccogliere solo quei dati che possono portare argomenti alla propria posizione precostituita, ignorando consapevolmente tutti gli altri. Da uno scienziato che l’anno scorso aveva acquistato il riconoscimento di “scienziato dell’anno” da una società specializzata nella vendita di titoli onorifici fasulli nelle più disparate discipline, ci si può aspettare questo ed altro.

Ma più che le reazioni del mondo scientifico, a contare oggi sono quelle del mondo politico e istituzionale di mezza Europa, quella più sensibile alle sirene del protezionismo anti OGM, Francia e Italia in testa. E così il ministro francese dell’agricoltura, Stephane Le Foll, parla già di messa al bando di questa varietà, che in sostanza significa chiusura delle importazioni dai paesi in cui quel mais è prodotto, dato che il mais Roundup Ready non viene coltivato nei paesi UE.

E’ un altro capitolo della farsa mediante la quale l’Europa tende ad esportare nei paesi in via di sviluppo il deficit alimentare che si è autoinflitta a causa dei pregiudizi antiscientifici delle sue classi dirigenti, e non meraviglia che in Italia i soliti noti, a cominciare da Coldiretti, abbiano già cominciato a soffiare sul fuoco delle paure che la diffusione di studi di questo genere trasmettono ai consumatori. Consola, questo, sì, vedere che almeno la stampa comincia a prendere con le molle i risultati di Séralini, e ieri il Corriere della Sera nel dare la notizia, dava il corretto risalto ai dubbi e alle perplessità della comunità scientifica. Meglio tardi che mai.


Autore: Giordano Masini

Agricoltore, papà e blogger, è titolare di una azienda agrituristica nell'Alto Viterbese e si interessa prevalentemente di mercato, agricoltura, scienze e sviluppo curando il blog lavalledelsiele.com. Prima di tutto ciò è nato a Roma nel 1971, ha studiato storia moderna e ha provato a fare politica qua e là, sempre con scarsa soddisfazione.

22 Responses to “OGM e tumori: non ci crede nessuno, tranne la politica”

  1. Simone scrive:

    ma il fatto che gli OGM siano spinti soprattutto dalla Monsanto qualche dubbio lo lascia, in fondo la multinazionale ha dato mostra di essere parecchio disinvolta in molte occasioni e ha taroccato studi su altri prodotti che commercializza, poi ovviamente tutto questo si viene a sapere a posteriori. Il mondo scientifico non è unanime sugli OGM quindi la prudenza è d’obbligo.

  2. Stefano Prior scrive:

    Quando si prenderà atto del fatto che questi brevetti sono di origine luciferina? Cosa sono se non un raffinato tentativo (per chi se la dorme, per me è trasparente) di dimostrare l’imperfezione della Creazione Divina, dopo averla di fatto appositamente compromessa?
    Caro Agricoltore, Sig. Masini, l’OGM, la procreazione assistita, certi farmaci abortivi spacciati per contraccettivi, sono manipolazioni che hanno in odio la vita. In particolare, gli OGM, sono la moderna zizzania. Sono un inganno, dietro all’apparenza, nascondono una trappola mortale. Che magari non sarà il tumore ma potrà essere una dipendenza o qualche altra diabolica finalità, malattie allergie, celiachia, tutta roba che porta un sacco di soldi alla farmaceutica, ad es.
    E che dice del brevetto Monsanto, che oltre a garantire un frumento resistente ai parassiti, lo è anche a lunghi periodi di siccità o ad acidità del terreno impensabili per lo sviluppo di quello naturale, resistente ad inquinamento da metalli pesanti? Lei vive in campagna.. Mai avuto tempo di osservare quello che accade nei cieli? Si è mai chiesto come mai, invece di piovere quando anche la Sua esperienza Le suggerirebbe che dovrebbe accadere, si forma una strana foschia serale/mattutina che non permette di vedere oltre una certa distanza, mentre la volta dal blu di una volta è diventata azzurro-bianchiccia? Il tutto in seguito ad aereosol rilasciati da aerei che non vede solo chi non vuole vedere?
    Invece di perdere il Suo prezioso tempo a difendere o accusare l’indifendibile o l’inaccusabile (professor Seralini compreso, magari lì apposta per divulgare verità ma con una storia alle spalle che rende la verità non credibile…), -.a meno che Lei non faccia parte dei promoter assoldati per diffondere i prodotti OGM – amichevolmente glielo dico, faccia un po’ di ricerca. Cerchi la verità e troverà anche il Dio Vero. Non quello che forse inconsapevolmente sta onorando con articoli come questi. E se Dio non le interessa lo faccia per la salute dei suoi figli.
    Che lo Spirito Santo possa comunque illuminarle il cammino, Sig. Masini.

  3. Riccardo Lo Monaco scrive:

    Exorcizamus te, omnis immúnde spíritus, omnis satánica potéstas, omnis
    incúrsio infernális adversárii, omnis légio, omnis congregátio et secta
    diabólica, in nómine et virtúte Dómini nostri Iesu Christi, eradicáre et
    effugáre a Dei Ecclésia, ab animábus ad imáginem Dei cónditis ac pretióso
    divini Agni sánguine redémptis.
    Non ultra áudeas, sérpens callidíssime, decípere humánum genus, Dei
    Ecclésiam pérsequi, ac Dei eléctos excútere et cribráre sicut tríticum.
    Imperat tibi Deus Altíssimus,
    cui in magna tua supérbia te símilem habéri adhuc præsúmis; qui omnes
    hómines vult salvos fieri, et ad agnitiónem veritátis
    venire.

  4. Redazione scrive:

    Penitenziagite.

  5. stefano prior scrive:

    Ho usato il translator di google, in quanto non ho studiato il latino e, in verità, la traduzione verso l’italiano è piuttosto lacunosa e mi lascia dei dubbi interpretativi. Immagino che questo esorcismo (l’avevo capito anche senza google… “Exorcizamus…” geniale, eh?)dovesse essere una cosa spiritosa a causa di quanto ho scritto e sostengo.
    Nella mia pochezza non ho colto motivo di ilarità, me ne scuso. Forse bastava dire più chiaramente che volete seminare OGM nel prato di casa vostra. Basta che lo acquistiate privatamente, produciate per la vostra necessità e non me lo facciate trovare in un supermercato, magari finanziato dal denaro dei falsari che ci governano ed ai quali probabilmente volete bene e portate gran rispetto perchè hanno studiato nelle vostre stesse scuole. Anche loro, a loro volta, coi soldini di paparino magari un pochino massoncello.
    Ma, probabilmente l’alto grado di istruzione che contraddistingue sia il Dottor Lo Monaco che il Sig/Sig.ra Redazione, impongono una selezione e conseguente annichilimento di chi, pur parlando in 4 lingue diverse e che da circa 30 anni gira il mondo per lavoro, osservando coi propri occhi quello che sta accadendo , purtroppo non capisce il latino.
    Vi pongo una domanda, usando quel minimo sindacale di latino che so: cui prodest?
    Non cerco notorietà e neanche un posto di lavoro; ho una famiglia e conduco una vita “normale” – per questo schifo di mondo che ci costringe a vivere per lavorare e non viceversa – e a volte un po’ problematica, visto che non ho paparino che mi ha dato il soldino per imparare il latino e sghignazzare al computerino. Se vi può servire a fermarvi e meditare un istante, quello che ho scritto, sulle tante, troppe, verità nascoste, bene. Altrimenti, non devo mica per forza regalarvi perle, eh?
    Evidentemente, per me, hic sunt leones.. E, in qualsiasi caso.. maiora premunt. E non è certo qui che ho da fare. Ho letto un po’ di roba sul vostro blog prima di chiudere, su diversi e differenti argomenti… e la conclusione è, tàtaratà:
    It’s better to me giving up, here!
    Ich denke dass kein Kommentar mehr nötig ist: hier ist ein Bereich der Teufel! Also, viel Glück und viel Spaß… solange euch noch Zeit haben.
    Depois, trocar idéias com pessoas como vocês … não vale a pena. Fico cansado sem ouvir nenhuma opinião brilhante.
    Ah, Lo Monaco, dizer á tua rapariga tão bonita, como vocé foi divertido no responder a mim em latino,para demonstrar a grande inteligência e cultura, não vais evitar que ela já tem outro enamorado. Ou, talvez, voce já estás a chorar por aquela que te deixou não muito tempo atras, para a mesma razão… arrogância? Quem não acredita em Deus, nunca será verdadeiramente feliz. Então, fica bem e boa sorte.
    Hasta siempre!

  6. Andrea B. scrive:

    Signor Prior, mi dica, siccome sembra avercele tutte le paranoie complottiste, cosa ne pensa che so, dell’ undici settembre, del signoraggio monetario, dell’ evoluzionismo, della conquista della luna ?
    Suvvia … guardi quanto la stiamo ad ascoltare ed a sentire la sua illuminata (aggettivo che ha niente a che vedere con l’empio e massone illuminismo, sa non vorrei…), dicevo la sua illuminata opinione: non è contento e soddisfatto di ciò ?

    Poi, in ogni caso, sappia che personalmente sono un po’ restio ad ascoltare lezioncine sugli OGM e sulla genetica da una persona, che, se crede alle scie chimiche, ha evidentemente ancora grosse lacune su nozioni di base di fisica come temperatura, pressione ed umidità … per non dire del fatto che sta girando il mondo da 30 anni e non conosce nemmeno l’abc dei motori degli aerei che lo scorrazzano in giro per i cieli ( semprechè non usi la barca a vela ed il calessino stile Amish …)

  7. Paolo scrive:

    Caro Prior,

    io invece voglio essere libero di poter acquistare al mio supermercato un sanissimo mais transgenico, privo delle fumosinine cancerogene che si trovano nel “naturale” mais italiano, in particolare nel biologico, e per le quali siamo in deroga oltre ai limiti consentiti a livello comunitario.

    La scienza aiuta i deboli. La natura li fa schiattare.

  8. stefano prior scrive:

    L’attenzione che dedica Lei ora, non è certo quella offensiva e vuota di contenuti che ho ricevuto nelle prime repliche e di questo ringrazio anche se non posso certo fare a meno di leggere un certo compatimento nei miei confronti.
    Non voglio farla lunga con chi si rifiuta di osservare, ma Le rispondo con un paio di mie esperienze: avrebbe dovuto essere con me durante il viaggio per la Germania solo la scorsa settimana, quando, in volo quasi verticale, una coppia di aerei, con “condensa” al seguito, bucava la coltre nuvolosa molto al di sotto di noi. O ad osservare con me quelle che vedevo rilasciare sull’Afghanistan in volo parallelo al nostro, poco prima dell’atterraggio a Camp Bastion (ero su un Brasilia Embraer EBM120, turboelica proveniente da Kandahar). In generale, attività di rilascio di aereosol li ho visti dall’aereo, a quote ben più basse che non la nostra di crociera, in 4 continenti su 5. Mi mancano le Americhe che non ho mai ancora frequentato. Inoltre ormai ho diversi video girati da me stesso e da casa mia che mostrano come al contatto con la coltre artificiale rilasciata dai jets a bassa quota, le nuvole naturali letteralmente si sfaldino divenendo una sorta di foschia grigiastra che ricade a terra e che è ben appurabile in quanto non permette di vedere le colline che sono a 8 km in linea d’aria dal mio punto di osservazione. Io non so se lei veramente crede che si possa trattare unicamente di smog industriale o automobilistico: io sono di Biella. Industrie non ce ne sono più, il traffico, Le assicuro, non è certo quello milanese. E, comunque, spostandosi laddove la nebbia non permette di vedere… non la si nota sul posto dove pareva esserci, ma la si vede guardando il punto di partenza: ovvero, non vedo più casa mia perchè immersa nella foschia. O si sposta la nebbia, scappando da me o tutti respiriamo questa roba. Che doveva essere pioggia.
    Signoraggio? Non ho la capacità tecnica di comprendere ma certo sapere che uno Stato che può battere moneta non lo fa perchè vende i propri titoli di Stato a banche a partecipazione privata per ottenere ulteriori prestiti cui far fronte nuovamente con emissione di ulteriore debito… il tutto per pagare principalmente gli interessi, non mi fa stare molto bene.
    La vita umana è il sangue che corre nelle vene dello stato. Il sangue è donato al figlio dai genitori. Il sangue torna alla terra alla fine della vita. Si applicasse lo stesso concetto ai figli dello stato (che è anche terra, nel parallelo che ho fatto), ovvero i nuovi cittadini, le cose sarebbero ben più felici di oggi. E forse la terra sembrerebbo più un paradiso che un inferno.
    Una ultima cosa: nei paesi dove gli OGM sono più diffusi, (questa è una osservazione che non è una verità appurata, intendiamoci) i supermercati hanno intere corsie dedicate alla celiachia (Australia in primis). Sarà un caso, ma mi permetto di essere almeno sospettoso. 9/11 – luna. Non c’ero nel primo caso, ma mio figlio è stato a New York e, di gente convinta, parlando con amici di amici, non ce n’era molta. Dubitano anche loro, non solo alcuni qui e là. Sopratutto relativamente al WT7, hanno molti dubbi quei New Yorkers. In realtà sono esterrefatto piuttosto io, dalle vostre evidentemente solidissime certezze! Siete stati tutti lì, avete assistito alle indagini, visto gli aerei? Cosa vi convince tanto della veridicità? La tv?
    Ma, ripeto, io non c’ero e non sono un esperto di grattacieli. Nel secondo, non sono ancora riuscito a vedere la bandiera. Non dovrebbe essercene una? Se non ricordo male, nel video ne piantavano una vicino al modulo di atterraggio. Sapete dove devo puntare un eventuale telescopio per dargli una occhiata?
    @ Paolo. Dio accoglie i deboli e considera abominio lo scimmiottamento della Sua Creazione. Visto che siamo su piani parecchio distanti: chi è per Lei, Gesù? Quale opinione ha su aborto, analisi preparto sul feto, procreazione assistita?
    Siete certamente giovani, più giovani di me se non altro. E, sono sincero, fino a 3 anni fa non mi accorgevo di niente perchè non avevo ancora capito niente. Spero vogliate aprire occhi, orecchie e cuore. Per fare un mondo più giusto, non per dare soddisfazione a uno sconosciuto e secondo voi farneticante. Io proseguo comunque per la mia strada e porto la mia famiglia con me. Spero non vediate polemica sterile in questa mia risposta, perchè non ce n’è. Ciao a tutti.

  9. Andrea B. scrive:

    @ Signor Prior: si crede alla tv lei dice ? No, credo alla scienza, in particolar modo a quei principi basilari, indiscussi e dimostrati, anche da secoli, ed ormai non messi in dubbio dalla comunità scientifica… che ad esempio mi dicono perchè l’acqua prodotta da un aereo ( sa quanta ne produce ogni secondo la combustione di un motore di un jet? ) ad una certa quota, pressione ed umidità condensa o non condensa; oppure che dimensione immane dovrebbe avere un telescopio per poter riuscire a vedere dalla Terra la bandiera piantata da Armstrong sulla Luna … idem come sopra se si parla di ingegneria strutturale discutendo del 9/11: quando almeno il 50% degli accademici mondiali ( e non gli amici degli amici) inizieranno a scuotere la testa vedendo il WTC che crolla ne riparleremo ( se le interessa però non escludo a priori quelle ipotesi di complotto che negli USA vengono descritte come “let it happens” o “make it happens”…tutto è possibile nel mondo degli intrighi dei servizi segreti, ma microcariche,missili, aerei teleguidati, ologrammi e ‘azzate simili NO GRAZIE).

    Aprire gli occhi dice ? Personalmento credo che piuttosto ci siano in giro troppi imbonitori che, per loro tornaconto speculano sulla paure della gente, soffiando sul fuoco dell’ allarmismo e del complottismo, sfruttando a tal scopo un generale appiattimento delle conoscenze scientifiche e la paura che esse generano in chi ignora, soprattutto sugli argomenti degli OGM e delle richerche in campo medico …
    Ma la gente lo sa che è da MILLENNI che l’uomo manipola la genetica di piante ed animali ?
    Ai tempi delle prime vaccinazioni poi, c’era chi affermava che queste erano contro la volontà di Dio, perchè solo a lui spettava di decidere se ti dovevi ammalare o meno e poi, eventualmente, salvarti … niente di nuovo sotto il sole !
    Sono solo cambiati gli argomenti, ma il leit motiv è sempre quello…

    P.S. A proposito di metodo scientifico: quando lei parla delle “intere corsie riservate ai prodotti per la celiachia” nei paesi dove sono diffusi gli OGM e la definisce un’ osservazione e non un verità appurata…beh non è così: lei ha OSSERVATO questa cosa e sarà sicuramente VERA (non ho motivo di dubitare della sua sincerità a riguardo)… però la strada per DIMOSTRARE un aumento della celiachia a causa degli OGM è assai LUNGA.
    Tanto vale allora butto lì una mia (surreale) ipotesi: nei paesi dove gli OGM sono più diffusi, questi hanno avuto il benefico effetto psicogeno collaterale di far crescere la consapevolezza e l’ attenzione della società e del mercato verso chi ha bisogno di prodotti per celiaci … controprova ? In Italia, dove di OGM non ce ne sono, un mio amico, che purtroppo è celiaco, si lamenta sempre della scarsa varietà e diffusione dei prodotti alimentari dedicati alla sua allergia ;-)
    Buone cose a lei ed alla sua famiglia.

  10. Andrea B. scrive:

    Ed in particolar modo faccia attenzione se passa ancora dalle parti di Camp Bastion … mi dicono che il posto non è che sia questo granchè e che soprattutto non è molto ben frequentato … ultimamente poi è sempre peggio :-))

  11. marcello scrive:

    Io posso avere ancora la possibilità di sapere quello che mangio e decidere di mangiare non modificato? Perché qui temo che neanche ci sarà scritto nell’etichetta, si è visto che se è inferiore allo 0,9% non è obbligatoria l’indicazione, senza considerare che gli ogm possono trovarsi in modo occulto anche nel mangime degli animali.
    E si può dimostrare che le colture modificate non portino all’estinzione delle specie vere e proprie?

  12. Piccolapatria scrive:

    Oddio, signor Prior, quanta sapienza e scienza infusa, così tanta da chiedersi come mai non le venga riconosciuta pubblicamente…
    Denuncia qui, con foga e convinzione che i voli aerei scaricano sputacchiate nell’etere dannatamente malefiche e micidiali per la salute dell’umanità ma, a quanto pare, proprio questi famigerati mezzi le hanno agevolato un lavoro ( presumo fruttuoso)che l’ ha portato lontano nel mondo per decenni e a suo figlio di “essere a New York” e vedere di persona l’effetto del crollo delle Torri.
    Oddio, di nuovo il discorso sull’ autocomplotto USA… che si è buttata giù le torri in proprio…
    Oddio, ancora sulla fregatura mediatica del non sbarco sulla Luna…
    Oddio, vade retro OGM e chissenefrega se con quelli tanta gente affamata potrebbe averne un beneficio, meglio morti di fame e di stenti pur di non darla vinta alle maledette multinazionali…
    Oddio, sta a vedere che i prodotti della terra che oggi si coltivano in modo “naturale” sono gli stessi che madre natura ci ha messo a disposizione dai primordi e non invece un prodotto dell’intervento che l’uomo opera sui medesimi fin dai primi suoi esperimenti partiti millenni e millenni addietro…e “Dio”, che ha ben altro da fare, non credo se ne sia adombrato perchè l’uomo si è permesso d’intervenire al meglio sul suo creato…
    Oddio, addirittura si paventa che forse la celiachia sia aggravata e/o favorita dai mangimi umani rimaneggiati da questi orridi speculatori coltivator/alimentari. Non è forse da chiedersi che per certe malattie, altrimenti in passato codificate, si è affinata la capacità di indagine e di conseguente diagnosi e che molti celiaci non sapevano di esserlo e venivano curati per altro? Probabile che alcuni tipi di allergie siano dovuti a qualche alimento di nuovo conio ma mi risulta che ci siano anche le cure…guarda un pò per merito della ricerca scientifica.
    La sfido a negare che la “scienza” in genere, anche quella che lei aborre, ha compiuto in questi ultimi trentanni dei passi enormi dai quali l’uomo ne ha tratto benefici per la sua qualità di vita, non solo per la salute,come mai prima nel pur proficuo secolo scorso.
    Certo abbiamo grandi problemi: le guerre sempre in vigore, le lotte intestine e di religione, la cattiveria umana, le disuguaglianze sociali , le servitù di popoli inermi e via tristemente enumerando e in ciò “Dio” sembra impotente o altrimenti affaccendato…
    Cordiali saluti.

  13. stefano prior scrive:

    Caro Andrea, permettimi un po’ di familiarita’.
    io non promuovo libri miei ne’ di altri, pertanto non mi sento appartenere alla famiglia degli imbonitori che, e’ vero, intasano il web vendendo loro prodotti salvifici.
    Un po’ come certi politici che in campagna elettorale promettono cose che poi, regolarmente, disattendono. Questo e’ il mondo di oggi, purtroppo.Pieno di falsi profeti in cattiva fede, per un posto al sole.Cattiva fede, perche’ possono esistere falsi profeti anche in buona fede. Potrei essere io di loro, per quanto ne sappiamo.
    La invito solamente a non conformarsi al pensiero unico scientifico perche’, relativamente alle scie chimiche, non e’ soddisfacente per molti aspetti. Perche’? Le ho detto dove abito: rotte che sorvolano il biellese sono pochine e, anche se fossero piu’ di quelle che normalmente lo dovrebbero sorvolare, dovrebbero quantomeno avere una certa regolarita’ di passaggio. Con rotte sempre piu’ o meno individuabili. Ebbene, questo non accade. Poi, le ripeto, ci sono mie ricerche (quindi ho verificato con i dubbi che ha, giustamente, anche Lei).
    Nel mio territorio e’ particolarmente evidente, perche’ ho le Prealpi di fronte alla finestra del mio soggiorno. Ma non mi bastava e quando ho viaggiato per lavoro, anche in paesi problematici per la guerra, ho “perso” tempo ad osservare cosa accadeva nei cieli. Non le basta? Probabilmente no, perche’ si tratta di mie esperienze e non Sue: Le dico solo di fare lo stesso e di non accontentarsi della informazione scientifica. Come ho fatto io.
    Per quanto riguarda 9/11 WT avrei alcune cose da dire, per un’altra esperienza che ho fatto a Milano. Ma non e’ questo il luogo per parlare di questo: sappia solo che la copia del Corano che ho in casa me l’ha regalata esattamente l’imam per il quale l’Italia vorrebbe giudicare degli agenti USA in questi giorni, per l’operazione relativa al suo sequestro. Sono certo che i servizi c’entrino, eccome. Ologrammi, esplosivi.. che ne so io? Ma, anche, che ne sappiamo noi in generale? Luna: da un satellite mi leggono il giornale in mano. Chiaro che ne’ io ne’ Lei abbiamo una tal tecnologia sul balcone di casa. Ma questo, a me non basta. Pertanto, per quanto mia madre mi abbia messo di fronte al televisore nel giorno del mio secondo compleanno, a vedere l’allunaggio, non mi basta come prova.Inoltre,se non ricordo male, per la scienza, un risultato ottenuto deve essere ripetibile alle stesse condizioni protocollari. Per me, fino a che non tornano sulla luna, posso affermare di avere inventato il moto perpetuo e mandare a quel paese tutti quelli che mi contestano, anche se mi rifiuto di darne prova. Non crede?
    Per gli OGM, ripeto: sono un tentativo di sostituzione del Creato. Io non sono arrivato ad alcuna conclusione ma mi permetto di dubitare della parola di scienziati finanziati dallo stesso produttore dei semi e/o da un sistema basato solo sul profitto.La celiachia, a titolo informativo, non e’ una allergia ma una malattia. Tanto e’ vero che mia moglie riceve dei buoni mensilmente dal SSN per acquistare i prodotti da lei assimilabili.E rischia patologie di una certa rilevanza come alcune forme tumorali e l’osteoporosi.
    Che la gente manipoli la creazione da millenni, non e’ certo una novita’. Il genere umano non ha certo cominciato ieri a sfidare Dio. L’anticristo, o atteggiamento contro l’Insegnamento di Gesu’, e’ cominciato poco dopo la stessa Creazione, contro Dio stesso e ben prima di Gesu’. Ecco perche’ siamo in queste condizioni drammatiche. E non e’ paranoia: quello che succede da sempre e’ scritto molto chiaramente sulla Bibbia. Non crede alla Bibbia? Legga i Protocolli dei Savi di Sion, un laico falso storico secondo la comunita’ scientifica. Fattosta’ che dai primi del 900 una copia di questo documento, conservato a Londra, ci dice quello che sta accadendo con una inquietante precisione. Non sorrida, so cosa ne potrebbe pensare. Ci ragioni un attimo: chi aveva interesse a quei tempi a definire strategie con il fine di conquistare il potere mondiale, sapendo di non avere il tempo di vedere i risultati?i Relativamente alla agricoltura, invece, ci sono delle pubblicazioni interessanti riguardo al sistema agricolo “scientifico” adottato da centinaia di anni fino ad oggi. Pubblicazioni con fondamento scientifico ma anche pratico, ricco di pragmatici esempi e prove, che dimostrano come il ricorso alla chimica abbia in realta’ impoverito la terra e obbligato a dipendere dal petrolio ed ancora dalla chimica stessa e poi dalla manipolazione genetica. per “rimediare”. Faccio un danno e studio contestualmente il rimedi o, ancora meglio, ho gia’ il rimedio ma lo tengo nascosto… bingo, dane’ senza fine. I LIH o MIH non sono applicabili solo in campo “false flags” per fini militare e strategico ma sono benissimo utilizzabili anche in qualsiasi altro campo dello scibile umano. Basta che vi sia una autorita’ scientifica indiscussa che si basa su determinati postulati piuttosto che altri.. e il gioco e’ fatto.I media fanno sempre il loro compitino, a supporto. Consapevolemente o inconsapevolmente: c’e’ una autorita’ superiore istituita per il nostro bene e quindi, quando si esprime, lo fa solo e certamente per il nostro vantaggio.No?
    Camp Bastion: ho visto partire delle supposte pesanti dalla base, mai viste entrare, Attorno ci sono diverse miglia di deserto piatto, impossibile arrivarci senza autorizzazione, ne’ sopratutto essere intercettati. Questo Le dovrebbe dare la misura di come dei Taleban siano potuti entrare ed attaccare. A me, la RAF, appena arrivato mi ha aperto tutti i bagagli controllando ogni singolo oggetto, perquisito personalmente e mi ha sequestrato tutto quanto potesse scattare una foto. Come vede, le esperienze dirette possono mettere in discussione la informazione istituzionale. Le nostre forze li’ sono solo per proteggere gli interessi economici “occidentali”, non c’e’ democrazia delle palle che regga. E se serve chequalcuno entri al momento opportuno per favorire delle situazioni o aumentare delle tensioni… C’era il principino, no?
    Concludo, scusi le risposte lunghe ma gli argomenti sono molteplici.
    Mi piacerebbe avere una Sua opinione sull’argomento economico, in risposta a quanto da me scritto. Stato=genitore “terreno’ dei propri cittadini, che dona loro il sangue (denaro). Non si tratta di un reddito di cittadinanza, erogato a certe fasce e mensilmente, prelevandolo dalle tasse. Si tratta di un importo versato dalla Banca di Stato alla famiglia del nuovo concepito e da non restituire. Importo che verra’ tolto dalla circolazione dallo Stato stesso, alla morte del cittadino. Cessa la vita, il “sangue” viene reso allo Stato (terra)
    Denaro che servira’ per garantire una casa, gli studi e tutte le necessita’ iniziali di una nuova vita. L’aborto, in tutte le sue forme, dovra’ essere eliminato.
    Economia di vita, (perche’ ogni persona della societa’ rappresenta un tassello della economia, la movimenta con le proprie necessita’) non di morte e di falsita’ come oggi.
    Come spero mi vorrete riconoscere, non sono il solito fantasioso complottista: ho visto, ricerco, ho scoperto Dio e mi permetto anche di proporre qualcosa in base a quanto ho maturato. Sempre poco, sono un servo inutile, ma di certo sono sincero e non parlo a vanvera.
    buona settimana a tutti.

  14. Giordano Masini scrive:

    La discussione sta diventando decisamente paradossale, a tratti anche divertente, ma voglio rispondere all’unica obiezione sensata, quella di Marcello, che si chiede se ha diritto di mangiare “non modificato”. Il problema è che c’è un malinteso di fondo, una distinzione che non ha nulla di scientifico tra ciò che è “modificato” e ciò che non lo è, pretendendo che ciò che non è stato modificato mediante la tecnica del DNA ricombinante, ovvero ciò che viene definito comunemente OGM, sia naturale. Ebbene, non è così. Tutte le varietà che oggi coltiviamo sono il frutto del miglioramento genetico, indotto dall’uomo da millenni, e gli OGM non sono altro che l’ultima generazione, senz’altro non quella definitiva, delle piante migliorate per rispondere al nostro fabbisogno alimentare. Tutto qui. Anche l’idea che vi siano dei confini invalicabili tra specie e destituita di fondamento, basti pensare che noi condividiamo il 99% del patrimonio genetico di uno scimpanzé e il 50% di quello di una banana, e i trasferimenti di geni in orizzontale, con un sistema simile a quello che si produce in laboratorio, sono ben più frequenti in natura di quanto non si creda. Questo per dire che non ha molto senso pretendere di considerare gli OGM come un universo a sé, che deve essere in qualche modo riconoscibile dal resto. Comunque la mia opinione è che se qualcuno vuole rendere riconoscibile il suo prodotto come OGM free, ha tutto il diritto di farlo, un po’ come avviene per i prodotti biologici.

  15. stefano prior scrive:

    Oddio, Piccolpatria, buongiorno.
    Inanzitutto preciso che giro il mondo extraeuropeo, volando, da circa 6 anni. Inizialmente ero un automobilista a lunghissimo raggio in Europa, poi ci hanno pensato le low cost a portarmi in giro. Non bisogna essere per forza ricchi per viaggiare, e, nel mio caso, avendo avuto serissimi problemi economici con la famiglia di origine, sono stato costretto ad adoperarmi per far fronte alle necessita’ di una famiglia di 3 – 4 e poi 5 persone da tirare avanti. La invito ad esser più prudente sulle apparenze: sono un field service engineer e dirigo installazioni per alcune delle più grandi aziende al mondo del mio settore, a chiamata. Ma, rispettivamente, -42 -45 -56% di fatturato delle stesse mi hanno messo nella complicata situazione di restare a casa per più di 5 mesi; triste motivo per cui posso permettermi di “perdere tempo” al PC; ma non troppo, infatti vado a fare un meno remunerato lavoro in Olanda la prossima settimana per fronteggiare le spese che corrono. Mio figlio è stato a New York ospite di “amici degli amici” di Boston (contento ora?), quindi a budget ridottissimo. Oddio, mio figlio ha degli amici a Boston! Oddio, sembra fatto apposta! Di sapienza ne ho quanta Dio mi ha permesso di averne, grazie ad una vita vissuta intensamente, fino ad oggi. Non penso di dovermene vergognare nè tantomeno, dovermene giustificare o di esser per questo chiamato pubblicamente a miracol mostrare. E’ la mia vita, con tutti gli errori che conseguono nell’iniziare a fronteggiarla con famiglia al seguito costituita sin da giovane. Faccia la Sua strada e poi saprà di cosa parlo, forse.
    Relativamente alla sfilza di Oddio, La invito a pensare a come è possibile fregare il prossimo. Il truffatore professionista ben lo sa: BISOGNA essere credibli, dare forma e struttura adeguata affinchè il convincimento della veridicità sorga spontaneo. E’ il mezzo, uguale in tutto e per tutto, che deve usare anche il meglio intenzionato per giungere a nobili risultati, ma anche al venditore della Folletto per darle una macchina utile ma non certo indispensabile. Ergo il mezzo è identico ma le finalità possono essere anche diamentralmente opposte. Oggi, avendo anche frequentato luoghi dove, ad esempio, ho casualmente incontrato e cenato a Mumbai, a casa del committente del lavoro che dovevo svolgere, con il CEO di Sony Corporation Asia, vedo che una elite si è impossessata del controllo mondiale arricchendosi a dismisura e impoverendo sia materialmente che spiritualmente tutta l’umanità imbelle e credulona. Questa oligarchia non sta operando per il bene, anche se continua ad usare tutti i mezzi disponibili per dimostrare che invcece lo fa esclusivamente per il bene di tutti. Ho anche frequentato luoghi, come la lixeira di Luanda, dove con grande impegno, severità e spirito di servizio (unito ad un grande amore disinteressato per il prossimo), Salesiani e volontari laici istruivano con mezzi propri 6000 studenti in 12 scuole disseminate in un territorio (la lixeira), ricavato dalla discarica della vecchia città costruita dai portoghesi e dove vivevano circa un milione di poveracci. Ho contestualmente lavorato con i potenti dell’Angola e, Le assicuro, che al di là delle operazioni di facciata (case popolari etc) sono dei ladri. Ladri foraggiati dalle compagnie petrolifere, le solite. Le dico che fra i due mondi conosciuti e contrapposti, lixeira e casa del miliardario Indiano o elite angolana, preferisco di gran lunga il primo. Perchè se l’impegno profuso dagli anonimi benefattori della lixeira fosse applicato per le cose giuste dai potenti del mondo – a cominciare dai politici religiosi e laici di casa nostra -, oggi non ci sarebbe fame, guerra, cattiveria. E non avremmo bisogno di un rappresentate delle banche al governo.
    Poichè l’impegno profuso a Luanda è quello richiesto ed insegnatoci da Gesù Cristo, mi permetta, sarebbe il caso che tutti si ricominciasse a considerarlo come il Vero Figlio di Dio, quale Egli è. Perchè quella è la Strada da seguire. L'”impotente” Dio, cui Lei virgolettando si riferisce, ha dato a me ed a Lei la facoltà di scegliere da che parte stare. Il Mondo intero sta andando alla deriva perchè troppi, affascinati dal mondo lussuoso che ho visitato ed anche vissuto da viziato protagonista in giovane età, se ne sono allontanati. Perchè divenuti parte di quel mondo lussuoso oppure perchè beluinamente credono di giungere a farne parte. O anche perchè, la maggioranza, pensa che in qualsiasi caso, qualcuno che pensi per loro sia meglio. Energia, alimentazione, sviluppo, farmaceutica, finanza.. chi li controlla?… conviene tenerseli buoni, no? Giù la testa e lavora.
    Chemtrails: vuole un link con la discussione fra piloti – di aerei di linea, non di go-karts? Si informi meglio: veda che non si tratta di sole mie conclusioni. Si tratta di geoingegneria che vorranno a breve presentarci come necessaria per contrastare il global warming (tattica del truffatore?). Infatti combattono l’inquinamento con migliaia di voli con benefici aereoplani ad energia solare, no?
    http://www.microsofttranslator.com/bv.aspx?from=&to=en&a=http%3A%2F%2Fwww.airwork.nl%2Fbulletinboard%2Fshowthread.php%3Ft%3D12633. Il link è quello con la traduzione automatica in inglese dall’olandese.
    Per concludere:
    Un ragazzo, morto giovanissimo, ed ora con una causa di beatificazione in corso, Carlo Acutis (di famiglia estremamente agiata), fra le cose straordinariamente sagge che scriveva ci ha lasciato anche questa frase : “tutti nascono come originali ma molti muoiono come fotocopie”.
    Mi crediate o no, io spero che tutti voi vogliate intraprendere il vostro cammino di conoscenza, affidandovi ad un sano senso di originalità; evitando di essere conformati ad un pensiero comune dominante. Mettete in discussione tutto quanto, dalle fondamenta. Scoprirete verità profonde e più scaverete e più vedrete Luce e Verità.
    Un caro saluto a tutti.

  16. stefano prior scrive:

    @ Masini ed in risposta a Marcello.
    @ Marcello. Potremo verificare la situazione reale, derivante dall’uso degli OGM, solo tra un po’ di tempo. Per ora dobbiamo “fidarci” degli scienziati accreditati da Masini. Perchè, più o meno, tutti ne stiamo già più che probabilmente mangiando e, comunque, mettersi al riparo da certe “innovazioni” del superuomo non è facile; perchè questo modello di uomo-dio è particolarmente potente oggi e gode di ottimi e robusti supporters. Così come è estremamente difficile discernere quello che è giusto da quello che è perverso.
    Il paradosso che vede il SIg. Masini è molto differente dal mio: è opposto diametralmente. Lui vede il global warming della scienza ufficiale, io vedo che anche quando dovrebbe piovere, invece, non piove proprio grazie all’intervento che dovrebbe “proteggerci” dallo stesso global warming (si vedano le ammissioni, ufficiali, di geoingegneria per proteggerci da quello che è, comunque, un probabile inganno a sua volta). E vedo la Toscana che chiama geoingegneri per valutare i costi del cloud seeding, per far piovere… Non manca molto, si parlerà di questa tecnologia “salvifica” a breve ed in forma ufficiale. Appena il tempo di abituare la gente un po’ alla volta, subliminalmente.

    @ Sig. Masini. Lei sa di che parlo, non è un ragazzino, e dalla sua risposta si palesa chiaramente il Suo totale appoggio ideologico alle manipolazioni, probabilmente a tutte. Come ho già commentato: i mezzi per giungere ad un risultato nobile o completamente ignobile sono gli stessi. Non tutto quanto è stato fatto dall’uomo sulla Terra è abominio: molti hanno operato veramente per fini lodevoli. Molti hanno lasciato eredità scientifiche straordinarie che ci sono state nascoste percheeee, diamine, c’è del gratuito e della indipendenza lì dietro! Troppi, anche in perfetta buona fede, credono a gente perversa. Piaccia o non piaccia, la situazione è questa, Sig. Masini.
    Tornando on topic, vedo una gran differenza tra manipolare in laboratorio un DNA o creare nuove specie incrociando ciò che la natura, naturalmente permette. La percocca, un mandarancio, una pesca ufo me li mangio volentieri, ad esempio. Ma sono incroci naturali. Un mulo non ha mai ucciso nessuno e neppure un incrocio naturale e fisico fra persone di razze differenti ha creato dei piccoli mostri. Per una procreazione assistita in vitro, invece, per una vita nuova se ne sacrificano 5 o 6. Per una “contraccezione” la scienza manipolatrice uccide nel seno della madre un embrione. Un bambino, come il Suo, Masini, e come i miei. Inutile ricordarLe ciò che disse Gesù al riguardo dei Suoi bambini.
    Relativamente alla Sua opinione, di marchiare i prodotti “OGM free”, io sono decisamente più dell’idea che sia l’OGM a doversi far riconoscere obbligatoriamente. Che sia Monsanto e altri convinti produttori e sostenitori a prendere il costo dell’etichetta ed il rischio della disapprovazione e non costringere i piccoli produttori a spendere le loro poche risorse per difendersi. Caro il mio agri-global-coltore, resto in attesa di comprendere il Suo momento e motivo di ilarità.
    Distinti saluti.

  17. Piccolapatria scrive:

    Signor Prior diamoci un taglio: lei resta nell’invidiabile convinzione di avere la ricetta salvamondo e, io pedestre che non accolgo i suoi mistici ed elevati insegnamenti, rimango in trincea ad arrabattarmi nella battaglia della vita troppo spesso perdente ma che mi vede ancora in piedi in questa parte finale del mio ormai lungo giorno ( molto più del suo). Per seguirla nel resoconto del privato: qualche volta volo anch’io…di questi tempi molto poco anzi quasi niente perchè non ho più soldi nemmeno per il low cost ( il patrio governo salvatore ha fatto man bassa dei miei modesti averi); da oltre un anno non posso più permettermi di fare visita alla figlia che dopo aver girovagato lavorando e studiando per gran parte d’Europa compreso l’Est , da alcuni anni sta lontanissima, a Washington D.C., dove senza santoli in paradiso ha trovato un adeguato riconoscimento dei suoi meriti professionali in un lavoro universitario perchè qui in patria era negletta nonostante plurilaureata+ vari master e con un prestigioso dottorato conseguito in Inghilterra.
    Buona giornata, se si può!.
    P.S. Chiedo scusa all’apprezzabile signor Masini per l’utilizzo troppo personale dello spazio. Da qui mi zittisco.
    Grazie per l’ospitalità.

  18. stefano prior scrive:

    Già, diamoci un taglio; capisco bene che il messaggio “utilizzo troppo personale” sia più verso me che non verso sè stesso.
    Ed anche qualora Lei non lo avesse pensato in tal senso, sono capace di riconoscere l’evidenza.
    Anche io sono caduto diverse volte e mi sono rialzato, gioco forza, avendo figli come Lei. Ed anche io, pur senza laurea perchè ribelle sin da ragazzino, sono andato a cercare fortuna in ambiti migliori, senza papà che mi aiutasse; luoghi dove sono rimasto anche per lunghi periodi senza vedere la famiglia, se non attraverso skype quando possibile. Sono estremamente e sinceramente dispiaciuto che non possa vedere Sua figlia, dopo gli enormi sacrifici che Lei ha fatto per permetterle di esser dove è ora. Un paio di domande: Le sembra giusto? Ha individuato i manipolatori, responsabili per questa vita assurda? Altrimenti, cos’è questa Sua cupezza, si sente responsabile di come Le stanno andando le cose? E’ arrabbiato con chi? E’ questo che Dio avrebbe voluto per questa testa calda dell’uomo? I piani non erano questi: smettiamola di sentirci unici, sotto ad un ombrello protettivo. Perchè le cose non stanno così, chi ci comanda, ci odia e disprezza. Io vivo con Speranza e Fede, a dispetto delle cose che vanno storte. E cerco con ogni mezzo, senza voler vendere niente o ricevere un voto politico, di mettere a disposizione il mio “corto giorno” ma denso di esperienze vissute, al prossimo. Anche se non richiesto, ma con cortesia.
    Ecco perchè mi dilungo assai. Ben più facile sarebbe dire: siete una massa di stronzi che non capisce un cazzo. E rimanere da solo, forte delle mie convinzioni e senza dare un motivo solido, argomentando. Ma non penso e non dico questo. E, pertanto, non rimango solo. Ma, bensì, sono in fraterna comunione con i tanti che la pensano come me, vicendevolmente disponibili ad aiutarsi, nei limiti delle possibilità. Anche senza esserci mai visti.
    Le auguro ogni bene, Signore.

    fine dei messaggi a contenuto privato.

    @@@@@@@ Sig. Masini ed altri interessati agli aspetti laici @@@@@@

    ON TOPIC 100%, guaranteed.

    Tornando a noi, Sig. Masini, mi scusi per lo spazio utlizzato ad personam: sono andato alla deriva, anche in modo per Lei paradossale e a tratti divertente, ma perchè spesso stimolato a farlo. Dovrà riconoscerlo, senza avviare nuove polemiche, pero, Eh? :-) Se no ci casco di nuovo! E mi deve del rispetto perchè siamo fino ad ora, gli unici due a firma completa ed indirizzo dichiarato.

    L’argomento è interessante perchè “OGM e tumori: non ci crede nessuno tranne la politica” fa decisamente sorridere ma anche seriamente riflettere sul quel “nessuno”! Io sarei dunque adirittura “la politica”?

    Punto primo. Mio punto di vista: la manipolazione genetica è una porcheria che è conveniente solo a chi l’ha effettuata. E’ ingannevole dalle fondamenta, e non tutta la scienza è convinta della salubrità nell’utilizzo degli OGM.
    Chiaro che la maggioranza qui non la pensi così, pertanto le risposte le ho già avute. Non desidero convincervi, è impossibile: la gran parte non crede a Dio (o solo ad una piccola parte di Dio) e pertanto ritiene che la manipolazione oltre natura del Creato sia un diritto nelle mani di Superman. Non quello della Marvin, ma quello rappresentato da certi “santi” del “paradiso” scientifico.

    Punto secondo. BEN PIU’ IMPORTANTE DEL PRIMO, VISTO CHE QUALCHE DUBBIO QUI, E’ STATO VENTILATO ANCHE DA ALTRI.
    Visto che ce li caleranno prima o poi comunque dall’alto: che l’obbligo dell’etichetta vada ai produttori e utilizzatori commerciali degli OGM e non ai piccoli produttori che li rifiutano.
    Qui, su questo secondo punto, invece, ancora non si vede reazione. E siamo on topic, e non su di un aspetto di secondaria importanza.
    Il rischio del rigetto commerciale deve essere assunto da chi produce, esattamente come accade per chi propone una borsa o una automobile. Siano Monsanto & C. con campagne pubblicitarie per la presentazione dei prodotti, o attraverso partnerships con aziende alimentari (Barilla, Voiello, Buitoni… grandi distributori ortofrutticoli dei mercati generali…) con chiunque sia disposto a giocare insieme a loro l’immagine, insomma, a mettere la faccia.
    Non esiste che un Governo decida con una azienda privata di fare entrare di soppiatto un prodotto che vale miliardi di euro, con la finta scusa del bene superiore! Vogliono entrare? Lo facciano dalla porta principale, come tutti coloro i quali presentano qualcosa di nuovo. E il mercato decida.
    Ma saranno LORO a sostenere la propria credibilità e scrivere obbligatoriamente “prodotto OGM” e non gli altri a dotarsi di etichetta “OGM free” (che rimane invece a loro discrezione, una opportunità di ulteriore distinzione)
    Chiudo con un possibile scenario, a seguito dello “sbarco legale”: Barilla sarà tra i primi utlizzatori: vorrà palesarlo? Mario Monti nè è stato advisor per la loro fondazione che si occupa di sostenibilità alimentare e, se tanto mi dà tanto… Ne sa qualcosa?

    Attendo.

    Cordialità.

  19. stefano prior scrive:

    etichetta “prodotto ogm”?

  20. Stefano Prior scrive:

    Oggi Monti è alla Barilla per inaugurare un nuovo stabilimento…
    Etichetta “prodotto OGM” obbligatoria per gli utilizzatori degli stessi? Sì o no, Sig. Masini?

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] 2012 tags: agricoltura, ogm, protezionismo, ricerca, séralini, scienza by Giordano Masini Libertiamo – […]

  2. […] Giordano Masini, Libertiamo, 21 settembre 2012 Posted in Agricoltura e mercato, Scienza e diritto, Tecnologie e ambiente Tagged cancro, Corriere della Sera, Europa, Francia Le Foll, mais, Masini, ogm, Sèralini, topi […]