Crisi, Schaeuble “sicuro” di ok Alta Corte a Esm

L’Alta Corte tedesca non dichiarerà incostituzionale il fondo Esm: a dirsi “sicuro” dell’ok dei giudici è il ministro delle finanze di Berlino, Wolfgang Schaeuble: “Sono sicuro – ha spiegato in un’audizione all’Europarlamento – che la Corte Costituzionale non bloccherà i trattati sul fiscal compact e sull’Esm”. Schaeuble ha anche riferito che il governo ha rivisto con attenzione i trattati e che non ha trovato alcun punto che possa entrare in contrasto con la costituzione tedesca.

Poco prima, in un’intervista radiofonica, il ministro delle Finanze tedesco ha ribadito la contrarietà della Germania al fatto che la Bce possa finanziare i debiti degli Stati, dicendosi invece favorevole a limitare il controllo bancario della Banca Centrale Europea solo agli istituti di credito più rilevanti.

Questo, ha aggiunto, ”avrebbe chance maggiori di essere realizzata in tempi relativamente brevi. La stessa Bce – ha ricordato Schaeuble – ha detto di non avere affatto il potenziale per vigilare su 6mila istituti di credito nell’Unione europea in tempi relativamente brevi. E anche io ho dubbi sul fatto che ci si arrivi così in fretta”.

Per quanto riguarda invece le banche di minori dimensioni, per Schauble  dovrebbero esserci dei criteri validi a livello generale. ”Si tratta di realizzare questa autorita’ europea di vigilanza bancaria non solo sulla carta, ma di renderla davvero operativa in tempi ragionevoli”.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.