Microsoft, primo rosso dopo 26 anni. Bene Google

Primo rosso per Microsoft dopo 26 anni, cioè dall’anno della quotazione a Wall Street.

Nel quarto trimestre dell’anno fiscale ha riportato una perdita di 492 milioni di dollari, o 6 cent per azione, a fronte dei 5,9 miliardi di dollari di utile dello stesso periodo dell’anno precedente.

I ricavi salgono del 4% a 18,06 miliardi di dollari. Pesano sui conti del colosso fondato da Bill Gates la svalutazione delle attività on line e la decisione di differire i ricavi legati all’offerta di upgrade di Windows 8. A fronte di un rallentamento delle vendite dei computer, si registra un buon andamento delle vendite dei prodotti Office ai clienti corporate.

Bene invece Google, che registra un aumento dell’utile netto dell’11% a 2,79 miliardi di dollari: i ricavi sono aumentati del 35% a 12,2 miliardi di dollari.

 


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.