Crisi nera per Blackberry, -43% vendite e taglio 5mila posti di lavoro

– Non si ferma il crollo verticale della Research in Motion, l’azienda che produce lo smartphone Blackberry.

La società, diffondendo i dati del primo trimestre, ha annunciato un calo delle vendite del 43% e il taglio di 5mila posti di lavoro. Ne è seguito un crollo del titolo del 22% e un deprezzamento delle azioni del 15%.

Il Wall Street Journal ha anche riferito che la Rim ha anche deciso rinviare il lancio sul mercato del Blackberry 10, che dovrebbe competere con l’iPhone della Apple e i dispostivi che utilizzano il sistema Android di Google. L’amministratore delegato, Thorsten Heins, ha spiegato che il rinvio è dovuto alla difficoltà di integrare nuove funzioni.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

One Response to “Crisi nera per Blackberry, -43% vendite e taglio 5mila posti di lavoro”

  1. Andrea B. scrive:

    Avete avuto in tasca, per lavoro, prima un blackberry e dopo un iphone ?
    Se vi è successo, questa notizia non vi può certamente stupire…

Trackbacks/Pingbacks