Fiat apre stabilimento in Cina, produrrà la “Viaggio”

Fiat ha inaugurato uno stabilimento a Changsha, nella provincia di Hunan, dove verrà prodotta la “Viaggio”. L’impianto, che si estende su una superficie di 730.000 metri quadrati, rientra nell’accordo di joint venture paritetica tra Fiat e Gac, sesto produttore in Cina di vetture, autobus e veicoli industriali e prevede un investimento complessivo di 5 miliardi di renminbi cinesi.

L’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, ha spiegato che  ”la fabbrica potrebbe produrre in futuro anche per l’esportazione in Europa. La fabbrica ha l’architettura globale di Fiat e Chrysler – ha detto Marchionne – e può fare auto per tutti e per tutto il mondo. Potrebbe fare auto per il mercato europeo e americano”.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.