Si chiama Digital Power Index ed è la classifica delle personalità più potenti della Rete. La lista è stata compilata da Newsweek e Daily Beast, che hanno riunito 10 panel di esperti, ai quali e’ stato chiesto di indicare i personaggi piu’ rappresentativi sulla base di tre criteri: capacita’ di presa sul pubblico, impatto e innovazione.

Tra i rivoluzionari il più “potente” è Julian Assange, il fondatore di Wikileaks. C’è poi Arianna Huffington che guida la classifica degli “opinionisti”, mentre tra i “visionari” svetta il fondatore e ceo di Amazon, Jeffrey Bezos (“solo” terzo, invece, Mark Zuckerberg).

Ma nella classifica ci sono anche i blogger che hanno contribuito all’esplosione della Primavera Araba, mentre non c’è ombra di Beppe Grillo, leader del Movimento 5 Stelle, il cui blog è però tra i più visitato nella Rete.