Cina, vietate notizie negative fino a Congresso partito

Divieto di pubblicare notizie negative fino a ottobre, quando si terrà il diciottesimo congresso del partito comunista. Questa “l’indicazione”, secondo il quotidiano Taiwan China Times,  dell’Ufficio di propaganda di Pechino su indicazione del Politburo ai giornali e alle testate giornalistiche cinesi.

I giornalisti non potranno pubblicare notizie che non riguardino la regione in cui risiedono e, inoltre, è stato istituito l’obbligo per tutti gli organi di informazione di ricordare i successi ottenuti dal presidente Hu Jintao e dal premier Wen Jiabao, nel “decennio dorato” o, in alternativa, nella “decade prospera”. La sanzione per chi non rispetta la direttiva è il ritiro dell’abilità professionale.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.