– La legge anti-proteste “non è più dura di altre simili leggi in Europa”. Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin, promulgando la norma che aumenta in maniera drastica le sanzioni per chi prende parte a manifestazioni non autorizzate.

Putin ha riferito di aver studiato attentamente i contenuti della nuova legge e, “paragonandola con analoghe norme in vigore in altri Paesi europei, come Germania, Francia, Spagna, Italia e Gran Bretagna, nella nostra legge non vi è un solo provvedimento che sia più duro delle misure previste da analoghe leggi in questi Paesi“.

La legge innalza fino a oltre 7 mila euro la multa per chi partecipa a manifestazioni non autorizzate e fino quasi 25 mila euro per gli organizzatori. Anche Gorbaciov si è detto contrario alle nuove regole, definendole un “errore”.