Ferrovie, da Parlamento Ue primo ok a mercato unico e Authority nazionali indipendenti

– Il parlamento europeo ha dato un primo via libera alla creazione di un “mercato unico ferroviario” e di una rete di authority nazionali “forti e indipendenti”.

Con 35 sì, 6 no e un astenuto, la Commissione Trasporti (Tran) ha approvato la relazione dell’eurodeputata italiana Debora Serracchiani sulla riforma del sistema ferroviario europeo, che prevede la separazione tra gestione della rete e servizi ferroviari passeggeri e la necessità di Autorità nazionali che garantiscano la trasparenza nei prezzi dei biglietti e verifichino l’accesso al mercato.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

One Response to “Ferrovie, da Parlamento Ue primo ok a mercato unico e Authority nazionali indipendenti”

  1. pippo scrive:

    Invece che 27 autorità sarebbe molto meglio una sola Agenzia ferroviaria europea. Condivido la separazione tra chi gestisce i binari e le aziende che ci corrono sopra. Importantissima è l’interoperabilità per poter transitare su tutta la rete europea anche con più soggetti gestori dei binari che non devono per forza essere uno per paese membro ma anche più oppure operanti su più paesi.

Trackbacks/Pingbacks