Libertiamo per #IncludereCompetere

di SIMONA BONFANTE – Da oggi a domenica siamo a Saronno, per il terzo Seminario annuale di Libertiamo, quest’anno concentrato su una prospettiva politica, cioè di pensiero, sintetizzata in due verbi: includere, competere.  Azioni mentali, progettuali, dunque politiche. Includere. Ad esempio i marginali del mercato del lavoro. Includerli non nel senso di dare loro la green card per l’immaginifica isola dei tutelati cigiellini, ma per creare un mondo nuovo, aperto e governato da una regola: le regole valgono per tutti.

Includere, quindi, anche nel senso civile: dare cittadinanza alle famiglie di fatto, che sono un bel pezzo di realtà, come lo sono le coppie gay. Ed i detenuti, i torturati di Stato: includerli nel senso di ripensare alla pena, alla sua funzione, alla conformità al technium di questo mondo.

Includere chi crea, lo fa in modo non-burocraticamente-conforme e, così facendo, fa innovazione – che è il cambiamento che genera progresso. Includere gli stranieri, anzi desiderarne l’inclusione. Londra, Parigi, New York: le troviamo fiche, cosmopolite, ricche di tutta la ricchezza culturale del mondo.  Sono metropoli miste, spurie: definitele come vi pare, ma sono vitali, generatrici di vita, ed è questo che conta.

Includere, competere. Una virgola che si legge e ma anche per. Competere è un valore in sé. Ed è tale, naturalmente, perché non adulterato. La non-inclusione, ad esempio, adultera. E spesso la non-inclusione la determina lo Stato. La non-competizione politica è un’adulterazione. Se ci fosse, e fosse assurta a valore, la politica sarebbe meglio; l’Italia sarebbe meglio.

Vi aspettiamo a Saronno. Ma anche su Twitter.

Tuittiamo i seminari con gli hashtag #Libertiamo e #IncludereCompetere da @Libertiamo

———————–

Twitter @kuliscioff  


Autore: Simona Bonfante

Siciliana, giornalista free-lance e blogger, si è fatta le ossa di analista politico nei circoli neolaburisti durante gli anni di Tony Blair. Dopo un periodo in Francia alla scoperta della rupture sarkozienne, rientra in Italia, prima a Milano poi a Roma dove, oltre a scrivere per varie testate online, si occupa di comunicazione politica e lobbying 2.0.

2 Responses to “Libertiamo per #IncludereCompetere”

  1. Sofia Ventura scrive:

    E sarebbe stato bello se a Saronno Libertiamo avesse voluto dare spazio anche al tema della competizione nella politica

  2. lodovico scrive:

    Includere Competere: si è sempre affermato che gli extracomunitari portano ricchezza in Italia(forse è vero,io non dispongo di dati benefici-costi. Certo è che noi esportiamo denaro nei paesi extracomunitari (Svizzera o America)per impieghi finanziari o immobiliari. Includere e Competere parole bellissime ma vi prego ai gaj o agli emarginati dal merato del lavoro o agli stranieri provate a sostituirli con Napolitano,Fini,Scaloia,Rutelli e tanti altri illustri personaggi che includono e competono.

Trackbacks/Pingbacks