Nuove minacce Russia contro scudo antimissile Nato. Rasmussen, “ancora spazio per dialogo”

– Si riaccendono le tensioni tra Russia e Nato attorno allo scudo antimissile che i Paesi del Patto Atlantico intendono costruire in Europa.

Secondo il segretario del Consiglio di sicurezza russo, Nikolai Patrushev, il sistema limiterà la capacità di deterrenza di Mosca, dato che lo scudo riuscirà, tra il 2018 e il 2020 a intercettare gli Icbm e i missili balistici intercontinentali lanciati da sottomarini russi.

Il presidente uscente Dmitry Medvedev è tornato per questo a minacciare l’adozione di misure in risposta al sistema missilistico Nato: in particolare, Mosca prevede di innalzare la capacità delle testate, di fermare ogni tipo di informazione ai partner occidentali sulle variazioni dei suoi arsenali, di dispiegare missili ai confini meridionali e nordoccidentali ed effettuare test di difesa antimissilistici in Europa.

La “minaccia” è stata lanciata nel corso della conferenza internazionale sui sistemi di difesa antimissile, nel corso della quale i russi hanno mostrato un modello computerizzato dello scudo.

Tuttavia il Segretario Generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen, si è detto “fiducioso” che verrà raggiunto un accordo con la Russia sul programma di difesa missilistica. “C’e’ ancora spazio per dialogo con i russi”, ha aggiunto.


Autore: Luigi Quercetti

Nato nel 1980, abruzzese, giornalista, papà, laureato a sua insaputa. È stato redattore dell’agenzia di Stampa Asca e collaboratore de Il Messaggero e Italpress.

Comments are closed.