Tremaglia, un politico appassionato e nobile in cui si specchiano i drammi del ‘900

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, capogruppo di Fli alla Camera

Di Mirko Tremaglia, un uomo che veniva da una storia politica molto diversa dalla mia, mi ha sempre colpito l’interesse verso gli avversari che sentiva animati da convinzioni sincere e da sentimenti forti, anche quando lontani dai suoi. Che a guidarlo fosse una passione disinteressata e avventurosa mi pare lo abbia dimostrato infine anche la sua adesione al gruppo di Futuro e Libertà e la sua scelta di schierarsi, dopo l’espulsione di Fini dal PdL, dove c’era da costruire più che da raccogliere.

Sono stato testimone, come capogruppo di Fli alla Camera, del suo impegno ad onorare fino in fondo, anche nei momenti più duri della malattia, il legame con la sua comunità politica. Ora sono certo che tutti – anche i suoi avversari storici – saranno intelligenti e generosi quanto lui nel riconoscere la nobiltà della sua vicenda politica, in cui si sono rispecchiati molti dei drammi e delle contraddizioni di oltre sessant’anni di storia italiana.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

Comments are closed.