Equitalia: Fini, Riformare riscossione per evitare chiusura imprese

A Cagliari si è organizzato un vasto movimento d’opinione molto polemico nei confronti delle procedure con cui Equitalia dà corso agli accertamenti e ai pagamenti. C’è malcontento in tutta Italia, ma la vostra realtà, è a mia conoscenza, l’unica che ha dato vita a movimenti organizzati di protesta“. L’ha dichiarato il presidente della Camera e leader di Futuro e Libertà, Gianfranco Fini, incontrando a Cagliari una rappresentanza dei movimenti Anti-Equitalia.

L’auspicio non può che essere quello di un intervento del nuovo governo nell’ambito di quella che è la delega per la riforma fiscale”, ha aggiunto Fini, “intervento che non deve consentire a chi non paga le tasse di farla franca, ma che renda possibile accertare quanto dovuto e pagare senza far correre il rischio alle imprese, soprattutto quelle medio-piccole, di chiudere i battenti“.


One Response to “Equitalia: Fini, Riformare riscossione per evitare chiusura imprese”

  1. pippo scrive:

    Intanto per diminuire i costi si possono fondere le 3 spa
    Equitalia Nord – Centro – Sud alla holding Equitalia

    Poi stabilire per legge quando si possono utilizzare determinate procedure di riscossione coatta.

Trackbacks/Pingbacks