– Chi oggi a Milano ha contestato Oscar Giannino, tirandogli delle uova e chiamandolo “fascista”, non ha evidentemente mai letto i suoi articoli né ascoltato i suoi interventi. Le opinioni di Giannino si possono condividere o meno, ma vietargli di esporle è un’espressione di quella intolleranza e miopia ideologica che troppo spesso in Italia impedisce un dibattito ragionato e pragmatico sulle riforme economiche necessarie e opportune. Chi ha tirato le uova all’arguto giornalista economico (cui va ovviamente la nostra piena solidarietà) non è fascista né comunista, è semplicemente uno sfascista.