Gianfranco Fini: ‘Nascerà nuovo bipolarismo’

– “Non è il tempo in cui un partito può far saltare tutto perchè non è favorevole a un capitolo o a un atto. Se fallisce Monti, fallisce il Paese: chi si prende questa terribile responsabilità? Pd e Pdl non possono più nascondersi dietro alibi o preoccupazioni interne. Dobbiamo fronteggiare l’emergenza e costruire un nuovo e duraturo sistema di crescita. Questa esperienza può ricostruireun bipolarismo sano, vero. Quello che c’è stato fino ad oggi era anomalo, malato, muscolato, tutto giocato contro qualcuno. Con tre poli può bastare il 34 % per avere il 65% dei seggi”. Lo dichiara Gianfranco Fini in un’intervista rilasciata a Il Secolo XIX.

“Votare così significherebbe offendere gli italiani”, prosegue il presidente della Camera, che aggiunge: “Bisogna cambiare testo e forse non basta parlare di inerire le preferenze o di ripristinare i collegi. Dobbiamo rivedere tutto, e questo può fare il bene del bipolarismo. Dopo il governo Monti, nulla sarà come prima. Non lo sarà il rapporto tra Pdl e Lega, non lo sarà lo stesso Pdl, non lo sarà il rapporto tra Pd e Sel e Idv. Lo stesso Terzo Polo si aprirà a nuovi elettori”.


2 Responses to “Gianfranco Fini: ‘Nascerà nuovo bipolarismo’”

  1. Antonio scrive:

    Gianfranco Fini è uno che dovrebbe soltanto tacere

  2. stefano angeli scrive:

    Cosa si aspetta a far entrare definitivamente il Partito Liberale Italiano nel terzo polo? Con chi la volete fare la rivoluzione liberale se non con i liberali?

Trackbacks/Pingbacks