Della Vedova: con Berlusconi hanno perso i garantisti – AUDIO

– “I più delusi dal berlusconismo non sono i forcaioli e i manettari ma i garantisti, quelli che davvero hanno pensato che dal ‘94 in poi si aprisse una stagione di riforme liberali della giustizia e che a distanza di 17-18 anni si ritrovano a fare un bilancio che va esattamente nella direzione opposta”. Lo ha detto il capogruppo di Fli alla Camera, Benedetto Della Vedova, nel suo intervento a Rimini nel corso della tavola rotonda del Congresso straordinario dell’Unione delle Camere Penali, dal titolo ‘Un’altra giustizia, approdo ineludibile’.

“Oggi – ha aggiunto – non è il fronte riformatore e garantista ad essere più forte ma quello conservatore. E il miglior alleato della parte corporativa e conservatrice della magistratura è stato proprio Berlusconi. Questo perché il garantismo, il principio per cui bisogna impedire che vengano condannati gli innocenti, è stato venduto come il principio per cui bisogna tentare di impedire che vengano condannati i colpevoli, se altolocati. E lo pseudo-garantismo proposto dal Pdl – ha continuato Della Vedova – è quello di chi ha votato continuamente, magari anche con la fiducia, aumenti di pena, aumenti di carcerazione e carcerazione preventiva. E’ il garantismo di chi salva i parlamentari dal carcere preventivo e, senza fare una piega, tiene gli extracomunitari 18 mesi nei CIE. Abbiamo assistito al patto tra il partito della forca e quello della impunità”.

Dunque, “prima di restituire un po’ di verginità politica al principio del garantismo temo debbano passare anni”. Per questo, ha sottolineato Della Vedova, “condivido la cultura delle garanzie e la visione della necessità di una riforma profonda dell’ordinamento giudiziario. Ma francamente sono molto pessimista circa il fatto che questi obiettivi siano a portata di mano: oggi sono più lontani. Ci sarà da sanare ferite e lavorare parecchio e tutti insieme”, ha concluso.


One Response to “Della Vedova: con Berlusconi hanno perso i garantisti – AUDIO”

  1. lodovico scrive:

    Una convergenza con Di pietro e Vendola potrebbe esser la soluzione. Il PD, poi, si accoda. La giustizia Italiana e le sue regole trionfano in tutta Europa.

Trackbacks/Pingbacks