Acqua, il Terzo Polo ripresenta il DDL Bersani come emendamento alla Legge Comunitaria

-Il Terzo Polo ha ripresentato oggi – in forma di  emendamento alla Legge Comunitaria in discussione questa settimana alla Camera – il ddl Bersani sui servizi idrici, depositato dal PD nel novembre 2010. L’emendamento porta le firme di Della Vedova, Lanzillotta, Galletti, Lo Monte e La Malfa.

Come aveva sottolineato lo stesso Pierluigi Bersani, stante l’abrogazione per via referendaria delle norme sui servizi idrici, la proposta del PD può essere un’utile base di discussione per una disciplina del settore che tenga conto della normativa comunitaria, delle esigenze del settore e dei risultati del referendum.

La proposta prevede l’istituzione di un’autorità indipendente che regoli il servizio idrico, fissi i criteri per la remunerazione in tariffa degli investimenti e sanzioni eventuali irregolarità da parte dei gestori. L’affidamento del servizio da parte delle assemblee di ambito territoriale ottimale avviene – si legge nella relazione introduttiva del ddl Bersani – “secondo criteri di efficacia, efficienza ed economicità a soggetti privati, pubblici o misti, prevedendo obblighi stringenti in capo ai soggetti affidatari e precise disposizioni per la revoca dell’affidamento”.

Infine, la proposta istituisce un Fondo nazionale per il riequilibrio territoriale delle dotazioni e delle infrastrutture idriche e per la preservazione della risorsa acqua, a garanzia dell’accesso universale a un servizio di massima qualità.


Autore: Riccardo Lo Monaco

Ha studiato giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Cagliari. Liberale e libertario, attivo nel campo della tutela ambientale, della libertà religiosa e dei diritti civili. E' tra i promotori di ZeroPositivo.

6 Responses to “Acqua, il Terzo Polo ripresenta il DDL Bersani come emendamento alla Legge Comunitaria”

  1. Luigi Di Liberto scrive:

    Anche se non conosco il testo nei particolari direi bene per questa scelta, affidamento di gestione previsto anche per i privati è totalmente differente dalla vendita obbligatoria del 40% delle infrastrutture ai privati.

    Però riprendere in toto un DdL di Bersani presentandolo come emendamento non sembra avere anche una portata politica in prospettiva di possibili alleanze?

  2. Luigi, la vendita obbligatoria era prevista solo per le società quotate e solo se si fossero rifiutate di fare la gara. E anche così il controllo rimaneva pubblico.

  3. auletta angelo scrive:

    Inutile che stiamo sempre a commentare,si deve andare tutti,ma proprio tutti i cittadini, a Roma e liberare il parlamento da questo letame.

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] Continua via Acqua, il Terzo Polo ripresenta il DDL Bersani come emendamento alla Legge Comunitaria | Libertiam…. […]

  2. […] fondo alla pagina). La discussione è prevista per oggi alla Camera (a partire dalle ore 15.00)2 – agenzia stampa3 – comunicato (soft con il PD) dei Comitati dell'acqua". Matteo Olivieri consigliere M5S Reggio […]

  3. […] alla pagina). La discussione è prevista per oggi alla Camera (a partire dalle ore 15.00)2 – agenzia stampa3 – comunicato (soft con il PD) dei Comitati dell’acqua”. Matteo Olivieri […]