Categorized | Comunicati, Partiti e Stato

A Forlì un flash mob per il diritto al voto dei ‘fuorisede’

– Venerdì 10 giugno si svolgerà in Piazza Saffi a Forlì un flash mob organizzato dal movimento giovanile GENERAZIONE FUTURO Forlì Cesena e dall’associazione “IOVOTOFUORISEDE”.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sul fatto che una consistente fetta dell’elettorato italiano, costituito per l’appunto da studenti e lavoratori fuorisede, non ha la possibilità di votare in loco. Questa problematica non esiste nella stragrande maggioranza delle democrazie occidentali dove i cittadini fuori sede possono votare liberamente nelle città in cui soggiornano, mentre in Italia si è costretti a recarsi nel luogo di residenza.

Lo Stato prevede dei rimborsi sui biglietti dei treni e, da poco, anche su quelli aerei, ma il problema rimane duplice: da una parte lo stato è costretto ad assumersi l’onere, non da poco, dei rimborsi sui titoli di viaggio e dall’altra molti lavoratori non hanno comunque la possibilità di intraprendere lunghi viaggi, magari utilizzando giorni di ferie non retribuite, solo per recarsi nel proprio comune di residenza per votare. Solo nel caso dei referendum l’ostacolo si può aggirare nominando il cittadino fuori sede rappresentante di lista di un partito o di un comitato referendario, pratica che costringe comunque ad “etichettarsi” con una forza politica, della quale magari non si condividono nemmeno gli ideali, per esercitare un diritto che costituzionalmente dovrebbe essere agevolato.

Per eliminare alla radice il problema le due associazioni stanno lavorando per ottenere una proposta di legge che riconosca il diritto di voto ai fuori sede. Un primo importante passo in questa direzione è stato fatto grazie all’impegno dell’on. Roberto Menia, coordinatore nazionale di Futuro e Libertà per l’Italia, che ha fatto presente la proposta in un emendamento e nella sua dichiarazione di voto alla Camera dei Deputati il 31 maggio scorso. L’associazione “IOVOTOFUORISEDE” è impegnata in questa battaglia da circa tre anni, coinvolgendo vari parlamentari di tutte le forze politiche.

La manifestazione di venerdì, che si svolgerà nelle principali piazze italiane sabato 11 giugno, vedrà la partecipazione trasversale dei fuori sede forlivesi, aldilà delle logiche e dell’appartenenza politica.


Autore: Riccardo Lo Monaco

Ha studiato giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Cagliari. Liberale e libertario, attivo nel campo della tutela ambientale, della libertà religiosa e dei diritti civili. E' tra i promotori di ZeroPositivo.

Comments are closed.