Categorized | Comunicati

La legge, non Napolitano, obbliga il premier a riferire sul mercanteggiamento degli incarichi di governo

Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, capogruppo alla Camera di FLI

Non c’è nessun abuso nell’esigere che il Presidente del Consiglio riferisca alle camere sui mutamenti nella composizione della maggioranza e sull’ingresso in massa nell’esecutivo di una nuova componente politica. Quanto Napolitano ricorda è un obbligo cui il Presidente del Consiglio è tenuto dall’articolo 5, comma 1 dalla legge 400 del 1988.
Se il premier ritiene questo passaggio un agguato è perché ha imbarazzo, se non vergogna, a spiegare politicamente nomine “retributive” – e se ne annunciano delle nuove – che premiano la fedeltà di parlamentari pescati nelle fila dell’opposizione. Il fine non è più realizzare un progetto per l’Italia, ma semplicemente resistere, resistere, resistere.
Il berlusconismo ha segnato profondamente e anche con molti meriti tre lustri di politica italiana e mi dispiace che invece il suo suggello finale sia l’istituzionalizzazione del mercanteggiamento parlamentare.


Autore: Benedetto Della Vedova

Nato a Sondrio nel 1962, laureato alla Bocconi, economista, è stato ricercatore presso l’Istituto per l’Economia delle fonti di energia e presso l’Istituto di ricerca della Regione Lombardia. Ha scritto per il Sole24Ore, Corriere Economia, Giornale e Foglio. Dirigente e deputato europeo radicale, è stato Presidente dei Riformatori Liberali. Presidente di Libertiamo, è stato capogruppo di Futuro e Libertà per l'Italia alla Camera dei Deputati. Attualmente, è senatore di Scelta Civica per l'Italia.

One Response to “La legge, non Napolitano, obbliga il premier a riferire sul mercanteggiamento degli incarichi di governo”

  1. la legge è chiarissima; precetta la fiducia del parlamento nell’eventualità di una variazione della composizione del governo. non dice difatti di chiedere la fiducia ogni due mesi, per cui rimangono inconcepibili i supplementari richiesti da Napolitano; e meno che mai parla dell’assetto della maggioranza, tutelata dallo svincolo costituzionale del mandato di ogni parlamentare. e se voi siete usciti di scena e vi siete collocati all’opposizione non avete violato alcuna norma; solo che avete disatteso il deliberato del Popolo Sovrano. e politicamente avete combinato un pasticcio gigantesco.
    mn

Trackbacks/Pingbacks