Categorized | Comunicati

Direttive fine vita presso la chiesa valdese di Roma

– Dopo Milano, Torino, Trieste e Napoli, anche la chiesa valdese di Piazza Cavour, a Roma, apre uno sportello per depositare le direttive di fine vita.

  ”Le direttive anticipate di trattamento sanitario sono un atto di responsabilità che dà dignità all’uomo ed eliminano a priori possibili conflitti tra i medici, con i medici e i familiari. Si tratta di un gesto che rientra pienamente nella libertà del cristiano”, recita una nota diffusa dai responsabili della chiesa romana.

 ”In assenza di una legge – viene aggiunto – l’istituzione di registri per il testamento biologico vuol essere una risposta evangelica alla domanda sulla dignità della vita e del fine vita e una testimonianza di laicità, in linea con quanto affermato dal Sinodo delle chiese metodiste e valdesi del 2007. Un segnale concreto offerto alla cittadinanza tutta, credenti e non credenti”.

Domani la presentazione ufficiale dell’iniziativa con una conferenza pubblica dal titolo ”Testamento biologico: domande a esperti e a noi”, alla quale interverrà la moderatora della Tavola valdese, Maria Bonafede.


Comments are closed.