Categorized | Capitale umano, Comunicati

Da Lehner feroce violenza omofoba, che pensano vertici PdL?

– La posizione di Aurelio Mancuso sul caso Fiat è, a giudizio di chi scrive, una strumentalizzazione sbagliata: non c’è e logicamente non ci può essere alcun sostegno “a prescindere” degli omosessuali nei confronti del no al referendum Fiat.
Ma criticare nel merito le idee del presidente di Equality e leader storico del movimento gay è cosa ben diversa dall’esprimere nei suoi confronti un feroce attacco omofobo, una vera istigazione alla violenza, come quello del deputato del PdL Giancarlo Lehner.

Le parole di Mancuso passano subito in cavalleria di fronte alla gravità delle dichiarazioni di Lehner: “Aurelio Mancuso, gay di lotta e di governo, ha annunciato, urbi et orbi, che gli omosessuali sono dalla parte degli operai della Fiat, senza specificare da quale parte: davanti, di lato o di dietro?“.

Giudichi l’opinione pubblica se è ammissibile che un rappresentante del popolo italiano, membro per di più di un partito che si richiama ai valori del popolarismo europeo, usi parole di questo tipo. Politicamente, sarebbe bene che i vertici del PdL censurassero subito Lehner.

A proposito, che ne pensano?


Autore: Daniele Priori

Nato a Marino (Rm) il 27 marzo 1982. Giornalista, è segretario politico dell’associazione GayLib. Tra i primi tesserati dei Riformatori Liberali dall’autunno 2005, è tra i soci fondatori di Libertiamo. Collabora col “Secolo d’Italia” e con riviste locali e nazionali. E’ direttore di collana presso l’editrice Anemone Purpurea di Roma per la quale ha pubblicato, insieme a Massimo Consoli, il libro “Diario di un mostro – Omaggio insolito a Dario Bellezza”

6 Responses to “Da Lehner feroce violenza omofoba, che pensano vertici PdL?”

  1. Luigi scrive:

    Da un fine pensatore delle libertà (sue ovviamente) cosa vi aspettavate? Il signor Oreste dell’osteria qui sotto a volte si esprime come il signor (sic!) Lehner ma non penserebbe mai di farsi eleggere dai suoi compari per campare alle loro spalle.

    Luigi

  2. chivicapisce scrive:

    Dopo aver partorito questo capolavoro si è alzato è ha tirato lo scarico, suppongo.

    Osteria numero uno… paraponzi ponzi po…

  3. chivicapisce scrive:

    …mi sa che ho messo un accento di troppo…

  4. Parnaso scrive:

    se l’avesse detto in una intercettazione sarebbe stato incriminato perchè avrebbero estrapolato qualche frase da codice penale.
    Però oggi io sono contento perchè ho imparato una nuova battuta per deridere gli omossesuali. ah ah ah il reato di omofobia è equiparabile al reato di blasfemia in pakistan per le sue conseguenze.

  5. Dott. Sergio Hadar Tezza scrive:

    Bei liberali!!! Adesso che tipo di repressione della libertà di parola proponete per qualcuno che ha OSATO dire qualcosa a proposito di quello che la Bibbia stessa chiama ABOMINIO?
    Sorry ma di questa OSSESSIONE col “politicamente corretto” non potrebbe importarmi di meno.
    Complimenti a Giancarlo Lehner.
    Quello che avreste potuto mettere in rilievo è CHE COSA DIAMINE C’ENTRA IL SODOMISMO CON GLI OPERAI FIAT?
    Chi si è espresso in modo completamente fuori luogo è stato Mancuso.

  6. @ dottor: sti ca**i la bibbia, x me quel libro non ha valore, quindi se la bibbia chiama l’omosessualita’ abominio, dono di dio, etc a me nn cambia nulla, nn da valore aggiunto alle tua omofobia malcelata.
    ps sulla bibbia si parla anche di schiavitu’, pena di morte, divieto di mangiare crostacei, vestire con indumenti fatti con tessuti diversi, etc
    buona fortuna a rispettarne in toto i contenuti, sempre che tu creda a quello che c’e’ scritto dentro

Trackbacks/Pingbacks