Youtube. Perina (FLI), No a restrizioni, la Rete resta libera – VIDEO

– “Sono soddisfatta della risposta del ministro Vito, che ha espressamente escluso l’assoggettabilità di Youtube, Vimeo e Dailymotion alla nuova regolamentazione. Un’interpretazione opposta avrebbe conseguenze molto pesanti per lo sviluppo della Rete nel nostro Paese, sia in termini di libertà degli utenti, che a causa di una regolamentazione troppo pesante potrebbero vedersi interdetti servizi liberi nel resto del mondo, sia in termini di libertà economica degli operatori, i quali potrebbero trovare non più profittevole la presenza in Italia. Ha prevalso la linea politica più ragionevole: un’Italia che ponesse filtri a Youtube sarebbe più simile alla Cina o alla Bielorussia che all’Europa Occidentale”.

Lo ha dichiarato il deputato di Futuro e Libertà per l’Italia, Flavia Perina, nel corso della seduta odierna del question time dove ha chiesto al Governo di chiarire se le recenti delibere dell’Agcom sui servizi audio video estendano alle piattaforme user generated content,  la disciplina prevista per le televisioni, soggette a vincolo come il controllo preventivo dei contenuti, l’obbligo di rettifica, il rispetto delle fasce orarie protette per i minori.

In merito alla questione Libertiamo aveva già ospitato un articolo a firma di Marco Faraci la scorsa settimana.

Di seguito, il video in cui Flavia Perina fa la sua domanda durante il question time.


Comments are closed.