Categorized | Comunicati, Partiti e Stato

Crisi di governo: Berlusconi si dimetta e apra nuova fase

“I deputati dell’Udc, Fli, Api, Mpa, Libdem, La Malfa e Guzzanti del gruppo misto, che si riconoscono in un’area di responsabilita’ politico-istituzionale convengono sulla necessita’ di assicurare al paese un governo solido e sicuro, in grado di affrontare la seria crisi economico-sociale e di evitare un inutile e dannoso ricorso alle urne”. Lo scrivono Gianfranco Fini, Pier Ferdinando Casini e Francesco Rutelli al termine dell’incontro appena concluso sulla delicata situazione della crisi di governo.

“Alla luce della comprovata inadeguatezza dell’attuale esecutivo – si legge nellsa nota diffusa alla stampa – ribadiscono l’invito al presidente del consiglio a dimettersi per facilitare l’apertura di una nuova fase ed evitare ulteriore logoramento politico e istituzionale e inutili manovre di palazzo. A tal fine sara’ depositata nei prossimi giorni una mozione di sfiducia sottoscritta da tutti i deputati dell’area di responsabilità”.


2 Responses to “Crisi di governo: Berlusconi si dimetta e apra nuova fase”

  1. Italiano scioccato! scrive:

    Scandaloso quello che state facendo!
    Il parlamento dovrebbe rispettare le scelte dei cittadini: dopo tre anni e tre tornate elettorali vinte, state distruggendo tutto.
    Siete tanto compiaciuti di occupare fraudolentemente le sedie in parlamento che non vi accorgete più di niente di quello che sta al di fuori. Se cadrà il governo, non si andrà al voto e si formerà un nuovo governo diverso come paventate, sarà la dimostrazione di quanto siete ciechi: 1 non rispettate il voto espresso dai cittadini 2 non vi accorgete che si tratta di un colpo di Stato legalizzato. Di questo passo si arriverà alle armi in questo Paese e in poco tempo.

  2. Giulio scrive:

    Sì infatti, e la cosa curiosa è che i radicali eletti nel PD sembrano che appoggeranno il governo, mentre i radicali eletti col PDL andranno contro!

Trackbacks/Pingbacks