Dichiarazione di Benedetto Della Vedova, vice-capogruppo vicario di Futuro e Libertà alla Camera

Libero ha inventato una notizia e Mediaset la sta propalando. Il vice-direttore del vice-giornale del Cav. ha sparato in prima la mia inesistente proposta di consolidare il debito pubblico. E il numero uno del giornale numero due del PdL, intervistando stamattina sulla rete ammiraglia di Mediaset un banchiere di vaglia come Ponzellini – che avrebbe fatto meglio ad essere più prudente – ha incassato con soddisfazione la bocciatura di questo presunto esempio di “delinquenza economica”. Ovviamente io non ho proposto questo. Ieri, intervenendo ad Omnibus su La7, ho detto l’esatto contrario, cioè in sintesi: l’unica via per aggredire il debito pubblico in Italia, come sostengo da anni, è un grande progetto di valorizzazione e di privatizzazione del patrimonio pubblico, quale è quello contenuto nella cosiddetta “settima missione” del programma elettorale Lega-PdL, perché le alternative rischierebbero di essere solo il suo consolidamento o il suo abbattimento per via infzionistica. Bastava telefonarmi, se mai vi fossero stati dei dubbi (che non c’erano, e quindi si sono ben guardati dal farlo). Ma questo lo avrebbero fatto dei giornalisti, non dei manganellatori. Quella di Libero contro di me non è polemica, ma delinquenza pseudo-giornalistica. Pazienza. Mi spiace molto (per loro). Restano gli avvocati per i danni di immagine.

Per i giornalisti che volessero approfondire, invece, ecco i link per: la trascrizione (vera) delle mie parole:  e l’audio-video della puntata di Omnibus (in specifico da 1h 16’ 38’’ a 1h 18’ 31”):